Cronaca

Truffa alle banche, assolto Peppe Florio

Prosciolti anche Gargiulo e Savino nel processo collegato a Scarface


Truffa alle banche:
assolti in tre. Si tratta di
Giuseppe Florio, Massimiliano
Gargiulo e Carmelo Savino.
Erano accusati di concorso in
truffa aggravata dall’utilizzo
del metodo mafioso in un processo
collegato a “Scarface”.

Il pm antimafia ha chiesto il
rinvio a giudizio ma il gup
del tribunale di Lecce li ha
prosciolti dall’accusa accogliendo
le richieste formulate
dall’avvocato Emidio Attavilla
che difende Florio e Gargiulo
e dall’avvocato Paola Caforio,
che assiste Savino.
Il giudice ha ritenuto insussistente
l’aggravante del
metodo mafioso. I tre erano
accusati di aver indotto
in errore istituti di credito
facendosi erogare somme a
titolo di mutuo ipotecario.
Secondo l’accusa per mettere
a segno il raggiro avrebbero
utilizzato prestanome e
documenti d’identità fasulli
e false attestazioni relative
all’esistenza di rapporti di
lavoro e alla proprietà di beni
immobili.

La truffa sarebbe
stata ordita anche con false
perizie di stima degli immobili
al centro della compravendita
recanti valori elevati,
superiori a quelli di mercato,
e al prezzo effettivamente
corrisposto all’acquirente, con
sostituzioni di persona, con
attribuzione di falsi nomi e
con rilascio di dichiarazioni
mendaci al notaio. Avrebbero,
quindi, tratto profitto grazie
alla differenza tra l’ammontare
del mutuo concesso dalla
banca e il prezzo di gran lunga
inferiore pagata chi ha venduto
l’immobile. I tre sono stati
prosciolti dal gup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche