Cronaca

Al Battaglini lezione di fisica… sognante

Attrito, forza e meccanica nello spettacolo del prof. Benuzzi


Gli studenti del
Liceo scientifico “Battaglini”
hanno avuto la possibilità di
assistere ad uno spettacolo
unico: la “Fisica Sognante” del
famoso prof. Federico Benuzzi
che, in una performance straordinaria
durata due, attraverso
i suoi giochi ha spiegato ai
ragazzi l’attrito, il momento
di una forza e alcuni problemi
importanti di meccanica.

L’iniziativa, che si è tenuta nei
giorni scorsi nell’Aula Magna
del polo universitario dell’Università
degli Studi “Aldo
Moro” in via Duomo a Taranto,
è stata organizzata dal Liceo
Battaglini, in particolare dalla
dirigente Patrizia Arzeni e
dalla professoressa Giuseppina
Serafica ed è stata sostenuta
dall’associazione “Amici del
Battaglini” creata dai genitori
degli studenti proprio per coadiuvare
l’istituto scolastico
in una serie di iniziative tese
a dare ai ragazzi opportunità
di approfondimento didattico
e alla diffusione della cultura
scientifica sul territorio.

Al termine della performance
con i ragazzi del “Battaglini”
lo stesso Federico Benuzzi ha
spiegato, nel suo inconfondibile
stile, che «innanzitutto
sono laureato in Fisica, specializzato
SSIS per l’insegnamento
della Fisica e della
Matematica e professore di
ruolo presso il Liceo Laura
Bassi di Bologna. Poi, come
giocoliere lancio roba dal 1998
e mi sono esibito, tra l’altro,
alla Convention italiana dei
giocolieri, all’European juggling
convention e al Circo di
San Pietroburgo (Russia, 2004
– unico italiano in 130 anni di
storia del circo)!»
«Mentre come conferenziere –
ha poi detto Federico Benuzzi
– ho partecipato ai festeggiamenti
per il Semestre europeo
di presidenza italiana, i 150
anni d’Italia e l’Anno mondiale
della Fisica, sono stato sul
palco di Festival della scienza
di Genova, Festival della
mente di Sarzana, Raduno
nazionale dell’Associazione per
l’Insegnamento della Fisica
(Rimini), Bergamo scienza,
Mediaexpo (Crema), BambinFestival
(Pavia), Grande
festa della Matematica (Riccione),
La scienza in piazza
(Bologna), Giovedì Scienza
(Torino), L’Isola di Einstein
(Isola Polvese) e Settimana
della Scienza (Gallarate), ho
contribuito alle finali nazionali
delle Olimpiadi della Fisica
e dei Giochi della matematica
Kangourou e sono stato ospite
dell’Open day del Ccr di Ispra».

Come attore Benuzzi ha collaborato
con la Scuola di
eccellenza Olifis-Er e l’Alta
scuola pedagogica di Locarno,
e poi è espatriato partecipando
in Francia a La nuit des
Math (Tours) ed in Svizzera
a Matematicando (Locarno) e
ad Asconosc(i)enza (Ascona)
e ha lavorato ai progetti di
sensibilizzazione alla ludopatia
Il Nostro Gioco (Asl
Monza-Brianza) e Noi non ci
Azzardiamo (Cesano Maderno).
Decine di scuole di ogni ordine
e grado, tra cui il “Battaglini”
di Taranto, hanno ospitato
le performance di Federico
Benuzzi per assemblee, approfondimenti
e open-day,
numerose anche le rassegna
teatrali che lo hanno inserito
nei loro cartelloni e nei corsi
di aggiornamento per maestri
e professori sui temi più
svariati, dall’insegnamento
della fisica alle elementari alla
Relatività Ristretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche