18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Giacca e panciotto per devastare la scuola

La Pirandello devastata: ecco le immagini. Due nei guai


Giacca, camicia,
sneakers ai piedi. Anche il
panciotto. Ci si veste così, a
Taranto, quando si vuole andare
a devastare una scuola.

Oppure, se si è meno eleganti
e più “street”, con una felpa
con il cappuccio, scimmiottando
i b-boyz delle periferie
americane.
Non sarà il caso di scomodare
la “banalità del male”,
ma è davvero sconcertante il
video del raid vandalico alla
scuola Pirandello, rione Paolo
VI.

Le immagini fornite ieri
pomeriggio dalla Questura,
insieme alla nota con la quale
si annuncia che due giovani
sono stati denunciati per
l’episodio verificatosi nelle
prime ore di domenica 23
aprile, immortalano quelli che
sembrano comunissimi giovani
tarantini. Che, per diletto,
distruggono e devastano.
N.D., 19 anni, incensurato, ed
un ragazzino di soli 15 anni,
anch’egli incensurato, sono
stati identificati proprio grazie
alle riprese filmate delle
dieci telecamere dislocate
all’interno della scuola. Sono
entrambi proprio di Paolo VI.

«Gli atti vandalici, paragonabili
ad una vera e propria
devastazione, procuravano
gravi danni alla struttura ed
alle suppellettili presenti» si
legge nella nota della Questura.
«I vandali, all’interno
della scuola, rovesciavano
i vasi delle piante poste ad
ornamento, scaricavano gli
estintori portatili che venivano
poi utilizzati come “pesi”
per infrangere e distruggere
circa 20 vetrate, srotolavano le lance antincendio e ne
aprivano i rubinetti causando,
così, l’allagamento dei
pavimenti e la caduta dei
controsoffitti in cartongesso,
con le annesse plafoniere, di
diverse aule, tentavano di
appiccare il fuoco al contenuto
degli armadi presenti
nelle aule, devastavano l’aula
conferenze distruggendone
l’impianto audio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche