19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca

Un decreto legge per Taranto


BARI – Un decreto legge su Taranto per la realizzazione delle bonifiche ambientali del territorio. E’ stata questa la richiesta avanzata al ministro dell’ambiente Corrado Clini dalle istituzioni locali e regionali presenti stamattina al tavolo. L’incontro convocato dallo stesso ministro dell’ambiente presso la presidenza della Regione Puglia, ha così portato a casa un primo importante risultato concreto. Anche e soprattutto in considerazione del fatto che il massimo rappresentante del governo per l’ambiente si è formalmente impegnato con le istituzioni locali e con i parlamentari presenti a portare la richiesta del decreto legge all’attenzione del consiglio dei ministri già convocato per domani mattina a Roma.

Continua quindi la corsa contro il tempo per impedire il fermo della fabbrica ed il conseguente licenziamento di oltre 11.000 lavoratori. Febbrili le attività della politica in queste ultime ore e in questi ultimi giorni, che deve tentare di recuperare il tempo perso negli ultimi 2 anni. Al tavolo di stamattina, oltre al ministro e al presidente Vendola, erano presenti il presidente del consiglio regionale Onofrio Introna, l’ex ministro Raffaele Fitto, il sindaco di Taranto Ippazio Stèfano ed il presidente della Provincia di Taranto. Al momento in cui andiamo in stampa è appena iniziato il confronto del tavolo istituzionale con il presidente dell’Ilva Bruno Ferrante. Si allontana, almeno per il momento, l’ipotesi della nomina di un commissario straordinario per le bonifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche