Cronaca

Processo “Città Nostra”, in 49 scelgono il rito abbreviato

Durante il blitz vennero sequestrate cinque pistole e droga


Al processo “Città
Nostra” una serie di imputati
ha scelto di farsi giudicare
con il rito abbreviato.

Quarantanove
le richieste. “La
città è nelle nostre mani”
aveva detto agli affiliati il
presunto boss Cosimo Di
Pierro. Per imporre la propria
egemonia l’organizzazione
aveva dichiarato guerra agli altri gruppi malavitosi. Una guerra
che alla fine del 2014 ha raggiunto la fase più cruenta con
una escalation di sparatorie nelle vie della città. A giugno del
2016 in 33 sono stati arrestati.

Gli investigatori della Mobile
durante le indagini hanno anche ripreso in diretta un rito di
affiliazione all’organizzazione mafiosa e hanno recuperato
un numero “rilevante” di armi. Durante il blitz sono state
sequestrate cinque pistole e droga. Nel corso delle indagini
invece erano state sequestrate cinque pistole e due bombe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche