Cronaca

Progetti di vita indipendente

L’avviso pubblico dedicato ai diversamente abili


Progetti di vita indipendente, le domande entro il 31 gennaio.

L’avviso pubblico è dedicato a persone con disabilità che vogliano intraprendere un percorso di autonomia personale e d’inclusione sociolavorativa. Sono prossimi alla scadenza i bandi “Pro.v.i.”, Progetti di Vita Indipendente, promossi e finanziati dalla Regione Puglia dal 2013 e rinnovati per il triennio 2016/2018 e ai quali si può accedere presentando istanza online entro il prossimo 31 gennaio. Accedono alla misura tutte le persone disabili (persone con disabilità motoria, persone non vedenti, persone affette dalla Sindrome di down e disabilità psichiche lievi/medie ovvero affette da gravi patologie neurodegenerative che abbiano già prodotto permanenti limitazioni alla capacità autonoma di movimento), residenti in Puglia da almeno 12 mesi in età compresa tra i 16 e i 64 anni, con Isee socio-sanitario in corso di validità, non superiore a 20.000 euro per gli adulti e non superiore ai 30.000,00 euro per i minori.

La nuova edizione della sperimentazione regionale mette in campo 6.835.000 euro e consente di sostenere 536 progetti di autonomia per le persone con disabilità. Per ciascun Pro.v.i. è riconosciuto un massimo di 15.000,00 euro per un anno, equivalente a un massimo di 1.250 euro di quota mensile. Favorire l’autonomia, rispondere al bisogno di autodeterminazione della persona e promuoverne l’inclusione nel tessuto sociale: queste sono le finalità perseguite attraverso questa misura regionale che si esplica attraverso la costruzione e alla realizzazione di un progetto globale personalizzato di vita indipendente attraverso il finanziamento di quelle misure e tecnologie necessarie per sviluppare l’autonomia e abbattere le barriere non solo architettoniche ma anche immateriali utili all’inserimento socio-lavorativo e alla valorizzazione delle proprie capacità funzionali nell’agire sociale.

«I Pro.v.i. sono un’opportunità da non perdere – spiega l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Grottaglie, Marianna Annicchiarico – per quanti intendano proseguire gli studi, conseguire qualifiche professionali, universitarie, post diploma, post laurea; intraprendere percorsi d’inserimento lavorativo per persone prive di occupazione e percorsi di integrazione sociale attraverso la partecipazione ad attività di inclusione sociale; svolgere attività lavorativa in autonomia, riconoscendosi come persona con un ruolo attivo nella società e non solo ricettiva di cure e assistenza e costituiscono un passo avanti decisivo verso la presa in carico globale della persona disabile alla quale viene riconosciuto e garantito il diritto all’autodeterminazione».

L’invito è rivolto a tutti i cittadini del territorio che abbiano i requisiti richiesti dal bando di acquisire le informazioni necessarie, precisando che l’immissione della domanda on-line non costituisce titolo di ammissione a finanziamento del Pro.v.i, che resta subordinato alla positiva conclusione dell’istruttoria e alla capienza nella disponibilità finanziaria assegnata per il presente Avviso pubblico a ciascun Ambito territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche