Cronaca

Tenta un furto in un‘azienda, ma viene bloccato

Sorpreso dai carabinieri mentre smontava parti di carrozzeria di un’auto


E’ stato sorpreso
mentre smontava parti della
carrozzeria di una macchina.

I carabinieri della Stazione
di Pulsano hanno arrestato
per tentato furto Cosimo
Pappone, 33enne già noto
alle forze dell’ordine.
Una pattuglia della Stazione
di Pulsano mentre transitare
lungo la provinciale 109, ha
notato una persona scavalcare
il muro di cinta di un’azienda
attualmente inattiva.
Insospettiti dallo strano
movimento i militari hanno
deciso di avvicinarsi alla
struttura per eseguire un
controllo più accurato e
proprio in quel frangente
hanno sorpreso Cosimo
Pappone mentre smontava
alcune parti di carrozzeria
di un veicolo parcheggiato
nel piazzale dell’azienda.

E’ stato subito bloccato e
accompagnato in caserma
dove, raccolta la denuncia
dei responsabili dell’azienda
è stato dichiarato in arresto
per tentato furto.
Il 33enne, su disposizione
del magistrato di turno presso
la Procura del capoluogo
jonico, è stato condotto
nella casa circondariale di
Taranto.

Il giudice dopo averlo interrogato
ha convalidato
l’arresto e ha disposto la remissione
in libertà in attesa
del processo.
Invece i carabinieri della
Compagnia di Castellaneta
hanno effettuato una
massiccia attività di prevenzione
e repressione dei
reati, che ha interessato le
Stazioni di Ginosa, Marina di
Ginosa, Laterza, Palagianello
e Castellaneta.

Hanno denunciato otto persone.
I militari dell’Aliquota
radiomobile della Compagnia
di Castellaneta, hanno segnalato
un 28enne del posto
e un 47enne di Bernalda
in quanto responsabili, il
primo della violazione dei
doveri inerenti la custodia
di cose sottoposte a sequestro
disposte dall’autorità
amministrativa, il secondo
perché sorpreso alla guida
di un veicolo privo della
patente di guida poiché mai
conseguita.
I carabinieri della Stazione
di Laterza hanno denunciato
un 33enne del posto in
quanto guidando in stato
di ebbrezza ha causato un
incidente stradale.

I militari della Stazione
di Marina di Ginosa hanno
denunciato un 43enne del
posto, in quanto sorpreso
alla guida di un veicolo
senza la patente di guida,
in quanto revocata, Infine
i carabinieri della Stazione
di Ginosa hanno segnalato
quattro cittadini rumeni,
tutti domiciliati a Ginosa,
ritenuti responsabili del reato
di rissa aggravata.
La zuffa è scoppiata per
futili motivi.
Infine nel corso degli stessi
controlli sono stati segnalati
alla prefettura, per uso di
sostanze stupefacenti, otto
giovani trovati in possesso
di tre grammi di hashish,
due grammi e mezzo di metanfetamine,
un grammi do
cocaina e tre e mezzo di
marijuana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche