Cronaca

Rapina un benzinaio e due turisti

Il 19enne arrestato resta in cella


Resta in carcere Giuseppe Sambito, il 19enne
che nei giorni scorsi ha preso a pugni un benzinaio per
portargli via meno di 50 euro.

Il gip ha convalidato
l’arresto.
Sambito un paio di settimane prima avrebbe rapinato
anche due turisti stranieri in Città Vecchia.
I malcapitati sarebbero stati aggrediti dal giovane e
hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Ss.
Annunziata. Per quell’aggressione Sambito è stato denunciato
dai “Falchi” della questura. Il suo difensore,
l’avvocato Masssimiliano Scavo presenterà ricorso al
tribunale del Riesame.

La settimana scorsa dopo la rapina al benzinaio il 19enne
è stato arrestato dai carabinieri al termine di una fuga
in moto, contromano.
I militari del Nucleo operativo e radiomobile e dell’Aliquota
operativa della Compagnia di Taranto sono intervenuti
ai Tamburi dopo una telefonata al 112. Giunti sul
posto hanno accertato il malfattore era fuggito a bordo
di uno scooter.
I carabinieri hanno diramato le ricerche alle altre pattuglie,
una delle quali ha intercettato il rapinatore in Città
Vecchia, a bordo di una moto. Ne è nato un inseguimento
nel corso del quale il giovane, per evitare di essere bloccato,
ha imboccato diverse strade contromano, mettendo
in pericolo l’incolumità dei numerosi pedoni.

La fuga è terminata nei pressi di via Duomo dove i militari
lo hanno affiancato e bloccato. Risponde di rapina
e lesioni e di resistenza a pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche