Cronaca

Archita, una biblioteca dedicata al prof. Adolfo Federico Mele

Domenica la cerimonia di intitolazione al docente del liceo scomparso un anno fa


La Biblioteca del Liceo “Archita” intitolata al prof. Adolfo Federico Mele.

Altro importante appuntamento per il Liceo “Archita” di Taranto dopo la recente intitolazione dell’aula magna allo statista Aldo Moro. Domenica 5 febbraio, alle ore 11, si terrà la cerimonia di intitolazione della biblioteca al prof. Adolfo Federico Mele, indimenticato docente dell’”Archita” che dal 1996 al 2016 ha presieduto la delegazione di Taranto dell’Associazione italiana di Cultura Classica (Aicc). A fare gli onori di casa saranno il dirigente scolastico del Liceo “Archita”, Pasquale Castellaneta, e la responsabile della biblioteca, Maria Pia Dell’Aglio. Biblioteca (di cui lo stesso Mele è stato responsabile dal 1988) che è collegata al catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale (Opac) e nella quale sono sistemate migliaia di opere in dotazione, in attesa che si completi il riordino dell’intero patrimonio librario ancora giacente nel Palazzo degli Uffici.

«Per lunghi anni docente di Latino e Greco al liceo “Archita”, il prof. Adolfo Federico Mele, scomparso nel marzo dello scorso anno, ha lasciato una traccia importante nel panorama culturale nazionale – spiega il preside Castellaneta. Ricerca e insegnamento erano i suoi riferimenti-cardine. Mele, infatti, era solito dire che senza la ricerca non si può insegnare, inserendosi così nella grande tradizione dei licei classici e nello specifico del Liceo “Archita” di Taranto. Il Prof. Mele era un profondo conoscitore non solo di Archita ma di tutta la grecità. La sua conoscenza partiva dai testi e per quanto riguarda Archita dai pochi frammenti a noi pervenuti.

Ha saputo interpretare Archita come filosofo pitagorico, come dotto e anche come conoscitore della matematica e delle scienze antiche. Ha pubblicato lavori importanti sul Libro Rosso dell’”Archita” (in possesso dello stesso liceo) e su Giovan Giovine». Attualmente, la sede centrale dell’Archita si trova nei locali dell’Istituto “Maria Immacolata” con ingresso da corso Umberto, 106/B e accoglie gli Uffici di Presidenza e Segreteria, l’Aula Magna, l’Archivio Storico, la Biblioteca, quattro Laboratori e gli indirizzi Classico e Scientifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche