28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 19:53:45

Cronaca

I “diritti in volo” della Pirandello

Saggio di fine anno per gli studenti della sezione ad indirizzo musicale


Come da tradizione,
anche quest’anno è
stato organizzato il saggio
finale della sezione ad indirizzo
musicale dell’istituto
comprensivo Pirandello che
ha visto giovani strumentisti
di flauto, violino, chitarra
e pianoforte esibirsi in diversi
brani.

Erano presenti
gli alunni di tutti i plessi,
per sottolineare la realtà
di istituto comprensivo e
l’importanza della continuità
educativa.
«L’anno scolastico che sta
per concludersi è stato pieno
di iniziative ma anche di
momenti tristemente noti
– ricordano dalla Pirandello
– è proprio nelle difficoltà
che viene fuori la forza, la
determinazione di chi crede
nel proprio ruolo e di chi vuol
crescere ed è pronto a migliorarsi
partendo da ciò che
i propri alunni desiderano».
«E’ nello spirito del cambiamento
che trova la sua
ragione il progetto “Diritti…
in volo“ in cui sono stati
coinvolti gli alunni della
scuola dell’infanzia e della
primaria; diritti intesi non
solo come primari ma come
tutto ciò che può dare benessere
ai più giovani.

Con
apparente semplicità, i più
piccoli hanno manifestato
i loro bisogni, i loro desideri chiedendo alla scuola,
all’amministrazione, alla società
un impegno concreto.
Il momento inaspettato e
a tratti commovente per le
reazioni dei protagonisti, è
stata la premiazione degli
alunni che si sono distinti
per merito e senso di responsabilità.
Grazie alle
associazioni Avis comunale,
Hermes e a privati, è stato
possibile premiare le eccellenze
presenti in ogni grado
dell’Istituto. Nove alunni
hanno ricevuto una borsa di
studio di 100 euro».
Inoltre l’amministrazione
comunale, come definito
nel mese di ottobre, ha donato
all’istituto Pirandello
e all’associazione Noi e Voi
(che collaborano in rete
con altre associazioni in
progetti importanti per il
territorio come Terre Elette,
Gens, Gens2 e, a breve,
Gens3), 250 buoni acquisto
da utilizzare in un negozio
di articoli sportivi; buoni da
consegnare agli alunni che
hanno mostrato impegno
durante l’anno.
L’entusiasmo e la bravura
degli alunni hanno determinato
la perfetta riuscita
della manifestazione.

Un
momento significativo del
percorso di cambiamento e di
cittadinanza attiva portato
avanti dalla scuola nel corso
di questi ultimi due anni.
«C’è ancora tanta strada da
fare – afferma la dirigente
Antonia Caforio – ma sicuramente
siamo sulla via giusta,
continueremo a promuovere
la nostra mission, favorendo
il coinvolgimento di tutti gli
stakeholders, perché insieme
sarà possibile la rinascita;
dobbiamo credere nella luce
delle idee che nessuno può
spegnere, nella magia del
tempo che scandisce un cambiamento,
continuare a credere
che tutto sia possibile…
persino credere che possa
esistere un mondo migliore.
Noi non ci fermeremo, continueremo
a guardare al futuro
con ottimismo; non è facile,
ma ce la faremo… insieme».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche