22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Anche a Taranto c’è la festa della Marina

Lunedì la cerimonia nella Stazione Navale Mar Grande. Ecco il programma


Anche a Taranto si
festeggia la Marina Militare.

Le celebrazioni della Giornata
della Marina Militare avverranno
lunedì 12 giugno alle
10 presso la Stazione Navale
Mar Grande, alla presenza del
Comandante del Comando
Marittimo Sud, l’Ammiraglio
di Squadra Eduardo Serra, che
presiederà un’assemblea generale
con le rappresentanze
di tutto il personale militare
e civile, delle navi, dei Comandi
ed Enti che operano
nella base navale di Taranto,
principale base della flotta
della Marina Militare.
Alla cerimonia sono state invitate
tutte le più alte cariche
istituzionali civili, militari e
religiose locali.

Durante la cerimonia, che si
svolgerà proprio a ridosso
delle unità navali ormeggiate
e tra le quali la nuovissima
Fremm, Luigi Rizzo, da poco
consegnata alla Marina, e
intitolata all’eroe dell’impresa
di Premuda, alla quale si
fa ricorrere le celebrazioni
della Festa della Marina Militare,
saranno letti i messaggi
augurali ricevuti dalle
massime autorità e saranno
consegnate le “onorificenze
mauriziane” a tutto il personale
che ha maturato dieci
lustri di carriera militare.
Inoltre per l’occasione, su
invito dell’Ammiraglio Serra,
il Contrammiraglio (in riserva)
Francesco Rizzo di Grado e di
Premuda, racconterà una breve
testimonianza personale
sulla figura e l’impresa di Luigi
Rizzo, suo nonno. Durante
la giornata, sarà esposta la
bandiera navale su tutti gli
edifici militari mentre sulle
unità navali sarà issata la
Gran Gala di bandiere.

L’istituzione della giornata
dedicata alla Marina Militare
risale al 13 marzo 1939 ed
è dedicata a una delle più
significative e ardite azioni
compiute sul mare durante la
1ª Guerra Mondiale: l’impresa
di Premuda del 10 giugno
1918, quando il Comandante
Luigi Rizzo e il Guardiamarina
Giuseppe Aonzo, al comando
dei “Mas 15” e “Mas 21”,
attaccarono una formazione
navale austriaca nelle acque
antistanti Premuda (costa
dalmata), provocando l’affondamento
della corazzata
“Santo Stefano”.

La Marina Militare è attualmente
impegnata in diverse
operazioni nazionali ed internazionali.
Tra le più importanti:
l’operazione Mare Sicuro
per la tutela degli interessi
nazionali in Mediterraneo, le
missioni europee Atalanta e
Sophia, la prima per il contrasto
alla pirateria marittima
condotta nell’Oceano Indiano
e a cui partecipa la fregata
Espero mentre per la seconda,
che si svolge nel Mediterraneo
centrale con lo scopo di
contrastare i traffici illeciti e
l’immigrazione clandestina,
la Marina Militare detiene il
Comando e, in ambito Nato,
la partecipazione all’operazione
Sea Guardian per la
sorveglianza marittima e il
contrasto al terrorismo internazionale.

Ma le Navi e gli
equipaggi della Marina Militare
sono anche impegnate in
attività di diplomazia navale
e formazione come nel caso
delle campagne addestrative
come quella in corso della
nave scuola Amerigo Vespucci
che in questo momento è in
navigazione sull’Atlantico verso
le coste del nord America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche