23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 07:08:31

Cronaca

Marcegaglia, occhi aperti

Le parole del consigliere regionale Mino Borraccino, Presidente della II Commissione della Regione Puglia


“Il gruppo Marcegaglia,
che in cordata con
Arcelor Mittal ha rilevato
uno dei più grandi stabilimenti
siderurgici, è lo stesso
gruppo che dal 2013, sempre
a Taranto, ha chiuso un
suo stabilimento lasciando
per strada tutti i suoi dipendenti”.

È quanto ricorda
in una nota il consigliere
regionale Mino Borraccino,
Presidente della II Commissione
(Affari Generali e
Personale) Regione Puglia.
“Ad oggi ne sono rimasti
80 e, man mano che passa
il tempo, ad ognuno di
loro scade l’ammortizzatore
sociale e rimangono senza
reddito. Tra 10 giorni è in
programma presso la Regione
Puglia un incontro tra sindacati,
Regione e Marcegaglia,
pertanto, sarebbe cosa buona
e giusta che la Marcegaglia,
già da quell’incontro si facesse
carico dei suoi ex dipendenti
che ieri si sono riuniti in
assemblea congiuntamente
alle segreterie provinciali di
Fim, Fiom e Uilm per fare il
punto sulla loro vertenza che
da tre anni li vede impegnati
in una battaglia per il diritto
al lavoro.

Dovere adesso di Marcegaglia
è quello di assumere il personale
che licenziò nell’ ottobre
del 2013.
Se ci fosse un minimo di coerenza
nelle cose da fare, la
stessa politica nazionale che
sta stipulando contratti per
l’assegnazione dell’Ilva alla
cordata in cui c’è pure la signora
Marcegaglia, dovrebbe
assumere l’impegno di dare
garanzia agli 80 lavoratori
poiché è inaccettabile il
comportamento della ditta,
che da una parte licenzia i
suoi ex dipendenti e dall’altra
si impegna nel rilevare,
se pur in cordata, un’azienda
del posto che è uno dei più
grandi stabilimenti siderurgici
d’Europa. Un coro unanime
dovrebbe dire chiaramente
alla Marcegaglia che non è
più il tempo di tergiversare,
ma quello di rioccupare i
propri ex dipendenti.
Se non lo facesse sarebbe
uno schiaffo, l’ennesimo, al
nostro popolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche