22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 19:15:18

Cronaca

Coltellate a minorenne, interrogato Porcelli

Durante una lite scoppiata nei pressi di un bar


“Sono stato aggredito e ho perso la testa”.

Lo ha dichiarato
al giudice il 39enne tarantino Emanuele Porcelli, arrestato per aver
accoltellato un 17enne durante una lite scoppiata nei pressi di un bar
di Crispiano. L’uomo, difeso dall’avvocato Marino Galeandro, è stato
interrogato stamattina in
carcere, dal gip.
I carabinieri, intervenuti
dopo una chiamata al 112
per un litigio in strada,
hanno accertato la presenza
del personale del
118 intento a prestare
le prime cure ad un ragazzo
che aveva alcune
ferite, di cui una da taglio
all’addome. Poco distante
dall’ambulanza i militari
hanno bloccato Emanuele
Porcelli.

E’ stato appurato che poco
prima, a causa di futili
motivi, si era verificata
una accesa discussione tra i due, nel corso della quale Porcelli, dopo
aver estratto un coltello che portava con sé, ha sferrato un fendente
colpendo all’addome il 17enne il quale , nonostante la ferita è riuscito
a disarmare l’aggressore e ad allontanarsi, chiedendo aiuto ad alcuni
passanti.Il giovane è stato subito trasportato all’ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche