Cronaca

Sventata la truffa del finto avvocato. Anziana mette in fuga il truffatore

Decisivo l'intervento della figlia della vittima


Va a monte la truffa del falso avvocato.

“Servono subito quattromila euro per pagare un bravo legale altrimenti dobbiamo arrestare suo figlio”. Una ottantunenne però ha saputo dalla figlia che si trattava di un raggiro e ha messo in fuga il malfattore. La vittima si stava già recando in banca per ritirare la somma di denaro quando è stata contattata dalla figlia che avendo capito l’inganno l’ha bloccata in tempo.

Questa volta, a differenza di casi analoghi avvenuti a Taranto e provincia dove finti avvocati si sono presentati di persona a casa delle loro vittime, il contatto con la 81enne manduriana è avvenuto telefonicamente. Una voce maschile, bene informata sui nomi e le professioni di tutti i componenti della famiglia presa di mira, ha telefonato alla pensionata presentandosi come un rappresentante delle forze dell’ordine.

“Signora – ha detto –suo figlio (che ha chiamato per nome) è stato responsabile di un brutto incidente. Con la sua macchina (ha detto il tipo di auto), ha investito un ragazzo che ha riportato delle gravissime ferite alle gambe che ora dovranno amputare. Ora suo figlio è in commissariato e lo dobbiamo arrestare, ma se vuole può darci i soldi per un bravo avvocato che lo riporterà a casa”. La malcapitata che è quasi svenuta per lo spavento, ha chiesto di chiamare la figlia , ma il truffatore l’ha subito bloccata dicendo che anche la figlia, della quale sapeva il nome, si trovava in commissariato e che era stata lei a dare il numero di casa per dire alla madre di andare in banca a ritirare la somma di quattromila euro. Il truffatore sapeva anche in quale istituto bancario la donna aveva il conto corrente.

“Deve andare adesso signora altrimenti lo portiamo a Taranto e lo vedrà come minimo tra sei anni” ha detto l’interlocutore dicendo che si sarebbe fatto trovare all’uscita della banca per ritirare il denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche