Cronaca

Gli hacker anti-Ilva colpiscono il Comune


TARANTO – Hanno colpito alla loro maniera, quella che li ha resi famosi in tutto il mondo. I pirati informatici di Anonymous, il gruppo hacker più conosciuto di internet, sono sbarcati a Taranto, oscurando il sito ufficiale del Comune. L’attacco è durato alcune ore: cliccando su comune.taranto.it compariva l’immagine che pubblichiamo e, poi, una sorta di volantino telematico al posto della homepage, dal titolo “Ilva: we do not forgive, we do not forget! Operai, cittadini, siamo con voi” e firmato con la formula classica del gruppo: “We are Anonymous, We are Legion, We do not Forgive, We do not Forget, Expect Us!”. Al centro della rivendicazione, il caso che ruota attorno allo stabilimento siderurgico Ilva. I pirati si rivolgono ai lavoratori: “Operaio, nessuno è moralmente autorizzato a chiederti di sacrificare la vita; neanche tua moglie o i tuoi figli. Nessun ideale o bisogno materiale vale la tua esistenza.

Operai, occupiamo la fabbrica e sabotiamo ogni impianto! L’Ilva di Taranto non è altro che un lager che devasta l’ambiente e lede il diritto alla vita. Costringere un uomo a scegliere fra lo stipendio e la salute è non solo un deplorevole ricatto, ma anche una gravissima infrazione del diritto di ogni persona a poter esercitare un mestiere nel rispetto delle normative vigenti (in materia di sicurezza sul lavoro e protezione ambientale). Ci sentiamo offesi innanzitutto come Persone: numerosi lavoratori rischiano la vita ogni giorno, avvelenati dall’ alta tossicità di quei luoghi, per portare a casa un misero stipendio. Siamo fortemente indignati anche come Cittadini: questa azienda non si preoccupa minimamente dei suoi dipendenti e non mette in atto le strategie e i protocolli atti a tutelarli. Lavoratori! Di fronte al ricatto di chi vi costringe a scegliere tra il diritto alla vita ed uno stipendio infimo l’unica scelta sensata è lottare almeno perchè ogni cittadino, che lavori o no abbia un assegno mensile che gli permetta di vivere dignitosamente”. E’ la prima volta che il gruppo hacker di Anonymous, attivo dal 2008, colpisce un sito tarantino.

REGIONE XYLELLA
Vico 51
sistema puglia
Pegaso
Satagroup
Lore
Acli
Donatori




Calendario 2021

Calendario 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche