26 Febbraio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Febbraio 2021 alle 19:45:35

Cronaca

Rinaldo Melucci sindaco, oggi la proclamazione

Il primo cittadino già alle prese con il primo problema: la rottura con Musillo


Oggi, giovedì
29 giugno, ci sarà la proclamazione
ufficiale dell’elezione
di Rinaldo Melucci come
nuovo sindaco di Taranto.

La
cerimonia si terrà alle 19 a
Palazzo di Città alla presenza
dei componenti dell’Ufficio
Centrale Elettorale presieduto
da Claudio Casarano.
Melucci, che ieri ha avuto un
colloquio a Palazzo di Città
con il sindaco uscente Ippazio
Stefàno, è intanto già alle
prese con i primi problemi di
gestione politica della sua
vittoria.
Con alcune dichiarazioni
pubblicate su Quotidiano, il
nuovo sindaco ha preso seccamente
le distanze dall’area
Liberdem, quella fa capo a
Walter Musillo, proprio colui,
cioé, che ne aveva proposto
la candidatura a sindaco.

È
evidente lo sforzo di Melucci
di apparire indipendente
da correnti e fazioni. Non è
tra l’altro da escludere che
tra Melucci e Musillo siano
sorti contrasti in merito
alle vicende del consorzio
portuale Ionian Shipping:
le loro rispettive aziende ne
fanno parte e Melucci, ora
che è stato eletto sindaco,
dovrebbe – come annunciato
in campagna elettorale
– rassegnare le dimissioni
dalla carica di presidente del
consorzio. Una inaspettata
rottura, quella tra Melucci e
Musillo, che rischia di avere
qualche contraccolpo nel Pd,
il cui nuovo gruppo consiliare
è diviso fra sette consiglieri
che fanno riferimento a Pelillo
e a Emiliano (Lonoce,
Di Gregorio, De Martino,
Galluzzo, Viggiano, Blé) e
quattro riconducibili all’ area
Renzi (Azzaro, Pulpo, Simili,
Fuggetti).

Intanto, su Melucci piovono
auguri e dichiarazioni di
sostegno. Il Partito Socialista,
con il suo segretario
Salvatore Mattia, assicura
«al Sindaco tutto il supporto
necessario per intraprendere
nella gestione della cosa
pubblica una “rotta vincente”
per il bene di Taranto e dei
suoi cittadini».
«Il Partito Socialista – scrive
Mattia – ha da subito sposato
la candidatura di Rinaldo
Melucci, poiché foriera di una
nuova stagione di coesione
dell’area del centro sinistra,
avendo apprezzato inoltre
alcune sue peculiarità personali
del candidato proposto,
quali la giovane età, la capacità
di ascolto, l’esser risultato
vincente nelle sue scelte
imprenditoriali, deducendo
che con queste sue doti fosse
sicuramente la persona
giusta per un rilancio economico,
culturale e turistico
necessari al rilancio della
nostra città.

Per raggiungere
questi obbiettivi è necessario
avere un forte sostegno
tecnico-amministrativo e
politico, il Psi è stato chiaro
e categorico, sin dal primo
incontro, senza aver chiesto
nulla in cambio o giocando
al rilancio, cosa ampiamente
riconosciuta dal candidato
sindaco e dalle altre alleati
presenti ai nostri incontri.
Il Psi crede fermamente nei
progetti e negli obiettivi
presenti nel programma di
Melucci Sindaco».

Rinaldo Melucci esulta per la sua elezione. Domani la proclamazione
ufficiale a Palazzo di Città (Studio R. Ingenito)
«Oggi – dichiara ancora Mattia
– ci sentiamo di ringraziare
tutti i candidati, i consiglieri,
gli amici ma anche la
gente comune che ha avuto
fiducia in Noi, per il proprio
apporto al voto. La nostra
stima va anche ai militanti
storici, ai compagni ed a
quella parte della società
tarantina che ha voluto riconoscere
ed elevare il simbolo
Socialista ai risultati ottenuti
all’indomani del voto».
Mattia ricorda che quest’anno
ricorrono i 125 anni della
fondazione Psi. Un anniversario
che sarà sarà festeggiato
il 30 giugno e l’1 Luglio a
Bari, alla Fiera del Levante,
alla presenza del segretario
nazionale Riccardo Nencini.
Infine, il messaggio di augurio
ai due consiglieri comunali
che il Psi ha eletto: Patrizia
Mignolo e Cosimo Festinante,
«sicuri che faranno prevalere
il buon senso civico e l’attenzione
ai “reali” problemi che
da troppo tempo attanagliano
la nostra comunità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche