Cronaca

Violenza sessuale su un minore, ma il reato è già prescritto

I giudici di secondo grado hanno decretato il non luogo a procedere


Condannato per
violenza sessuale su minore
ma in Appello il reato è prescritto.

I giudici di secondo
grado hanno decretato il non
luogo a procedere per intervenuta
prescrizione nei confronti
di un cinquantenne
tarantino che, per l’accusa, nel 2002 avrebbe abusato di
una bimba di 9 anni, figlia di
una sua cognata. I giudici
dell’Appello hanno accolto
la richiesta avanzata dal difensore
dell’uomo, l’avvocato
Massimiliano Scavo.

Il 50enne in primo grado era
stato condannato a quattro
anni di reclusione e il pg nel
processo celebratosi ieri in
Corte d’Appello aveva chiesto
una condanna a cinque
anni.
Niente verdetto però per
intervenuta prescrizione. Le
indagini erano state condotte
dai carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche