Cronaca

«Non depenalizzate il reato di stalking»

E’ l’appello del movimento “Non Una di Meno Taranto e paesi vicini”


“Non depenalizzate il reato di stalking”. E’ l’appello
del movimento “Non Una di Meno Taranto e paesi vicini”.

“Come è noto nella riforma del diritto penale approvato dal
governo Gentiloni il 14 giugno 2017 è stato inserito l’articolo
162 ter che prevede la possibilità di estinguere i reati procedibili
a querela di parte (e per i quali si può rimettere la
querela) con l’offerta di un risarcimento alla vittima- scrive
l’associazione- la somma pattuita potrà essere pagata in comode
rate. Tra questi reati rientra lo stalking che in pratica
può essere depenalizzato con un provvedimento di legislatori,
chiaramente quelli e quelle che hanno espresso parere favorevole,
che hanno sottovalutato il reato di stalking, dimostrando
tra l’altro, superficialità e poca attenzione a garantire i diritti.

Sarebbe passato tutto inosservato se alcune donne, ma solo
alcune, parlamentari e sindacaliste non avessero reso pubblico
ciò che stava accadendo sulla pelle donne. Il sottosegretario
Migliore ha dichiarato che la notizia diffusa era una bufala e
alcune parlamentari del Pd, sul web, si sono mobilitate a difesa
del provvedimento. Autorevoli interventi di avvocate di destra
e di sinistra, da Giulia Bongiorno ad Antonella Anselmi, giusto
per citarne due, oltre ad altri interventi delle varie associazioni
e gruppi femministi, hanno dettagliatamente sviscerato
le criticità dell’articolo in questione.

Da un parlamento che
rispetto al passato registra una maggiore presenza femminile.
prosegue l’associazione- ci si aspettava una maggiore attenzione
e maggiore interesse per un problema così grave che dal
punto di vista psicologico genera incubi e sofferenze, come
sostiene Antonella Anselmo, che tra l’altro afferma che il dato
politico è che la dignità e la libertà delle donne è sacrificata
sull’altare delle inefficienze e dell’incapacità di amministrare
la giustizia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche