Cronaca

Il nuovo cimitero alla Salinella

Manca solo il bando per l’aggiudicazione


È ormai in dirittura d’arrivo il progetto per la costruzione del nuovo cimitero che sorgerà in località Masserotti, in zona Salinella.

Un percorso faticoso, avviasto nel 2011 che però sembra finalmente giunto al termine. All’appello manca soltanto l’ultimo tassello: la pubblicazione, da parte del Comune, del bando pubblico per l’aggiudicazione dell’opera.

Si tratta di un progetto innovativo per Taranto che si spera possa vedere la luce quanto prima. «Nel 2011- ricord Cosimo Orlando, presidente della società che ha proposto il progetto – l’Amministrazione Comunale, attraverso un bando pubblico, invitava i cittadini o gli operatori economici a presentare interventi di interesse collettivo da effettuarsi in progetto di finanza. Il sottoscritto, unitamente ad altri operatori economici e alcune società di mutuo soccorso, ha pensato di presentare un progetto per la realizzazione del nuovo cimitero urbano di Taranto da collocarsi al quartiere Salinella, località Masserotti, unica zona prevista dal Piano Regolatore vigente come “area cimiteriale”.

Il progetto, presentato per tempo, ha incontrato subito il parere favorevole da parte dell’Amministrazione Comunale tanto che la Giunta Comunale, con delibera n.29 dell’8 marzo 2012, ha manifestato l’interesse alla realizzazione dell’ opera e il Consiglio Comunale, con delibera del 4 novembre 2013, ha subito inserito lo stesso nel Piano triennale delle Opere Pubbliche, come prima annualità, ad evidenziare la necessità e l’urgenza ddi dotare la città di un nuovo cimitero».

Ecco allora il parco cimiteriale intitolato a Leonida: «Il progetto, che si sviluppa su ben 11 ettari di suolo, prevede soltanto campi di inumazione con alberi di alto fusto per ogni tomba, oltre ad un impianto di cremazione con relative pertinenze. Nelle adiacenze insisterà invece un piccolo cimitero per animali d’affezione oltre ad altro forno crematorio per gli stessi. Si è proceduto quindi alla costituzione di una società di scopo denominata “Parco cimiteriale Leonida di Taranto” la quale ha cominciato ad impegnare notevoli risorse finanziarie sia per l’acquisizione di tutte le aree interessate dal progetto che per tutte le altre spese indispensabili per portare a compimento l’opera». Il percorso amministrativo, però, è stato tutt’altro che agevole, nonostante – come si è visto – non ci fosse neppure bisogno di una variante urbanistica.

Spiega Orlando: «Varie sono state le traversie incontrate sino ad oggi con le varie direzioni dell’amministrazione, ma, dopo la conferenza decisoria del 14 luglio 2016 tenutasi presso la Direzione lavori pubblici, sono stati ultimati tutti gli adempimenti previsti e prescritti e presentato in data 23 gennaio 2017 alla stessa direzione la progettazione finale. Allo stato attuale quindi la medesima direzione dovrà emanare il bando pubblico relativo all’aggiudicazione e, conoscendo la solerzia e professionalità della dirigente, Erminia Irianni, credo che quest’ultimo atto obbligato sarà espletato al più presto».Orlando, al culimne di questi cinque anni di lavoro, intende ringraziare «l’attuale amministrazione comunale e in particolare il Sindaco Ippazio Stefano» per aver creduto «nell’iniziativa del nuovo parco urbano cimiteriale guardando lontano, lasciando alla cittadinanza qualcosa di duraturo nel tempo che lo farà certamente ricordare come colui che ha saputo dare degna e decorosa sepoltura ai suoi concittadini».

«Alla nuova amministrazione, invece, – conclude Orlando – auguro che possa procedere ad un ripristino del vecchio cimitero in modo che anche i nostri defunti che in quel posto riposano possano meglio essere ricordati».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche