Cronaca

Tregua di Ferragosto. Ma Caligola fa paura


TARANTO – Cambia il nome dell’anticiclone, da Nerone a Caligola, ma Taranto e la sua provincia restano nella lista dei territori a rischio caldo. Sarà ancora emergenza, quindi, in riva ai due mari nella prossima settimana. Una tregua durerà soltato poche ore. “Domani sarà la giornata più fresca delle prime tre settimane di agosto, mese candidato ad essere tra i più caldi degli ultimi decennio”. Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che avverte però che presto torneremo a boccheggiare. “Per il momento l’Italia apprezza gli effetti di correnti più fresche dalla Scandinavia che ci fanno trascorrere qualche giorno di caldo normale” prosegue Nucera. Le temperature sono già scese di qualche grado e sino a domenica si aspetta un ulteriore diminuzione. Altra caratteristica è il ritorno di qualche pioggia al Sud e sui rilievi nonché il rinforzo del vento. “Bisognerà prestare attenzione su Adriatico, Ionio e Canale di Sicilia ove i mari si presenteranno sino a molto mossi”.

Ferragosto sarà soleggiato con qualche temporale in montagna. Temperature in rialzo. “L’ estate 2012 sta diventando un incubo per ondate di calore a ripetizione” prosegue l’esperto. “Da Ferragosto arriverà un vasto e robusto anticiclone che dal nord Africa invaderà mezza Europa. L’Italia sarà presa in pieno e i termometri torneranno verso l’alto. L’ondata di calore durerà sino al 22 agosto e porterà valori diffusamente sopra i 35 gradi da Nord a Sud con punte di 38 gradi in Emilia, Lazio, Toscana, Umbria, Sud ed Isole. Qualche isolato picco di 40 gradi su Sardegna, Sicilia e Puglia. Si soffrirà a causa dell’afa. L’estate 2012, se confermato questo trend, sarà la più calda dopo il 2003. Il tipo di configurazione che si prospetta è delle peggiori. Di norma tende a durare a lungo”. Questa situazione conferma poi l’andamento degli ultimi anni che vede una seconda parte dell’estate stabile e calda con la classica rottura di Ferragosto rimandata ancora una volta a data da destinarsi. L’anticiclone Nerone se ne va, quindi, e arriva una boccata d’ossigeno, almeno fino alla prossima ondata di afa portata da Ferragosto da Caligola. Secondo le previsioni di ilmeteo.it nel corso del fine settimana giungeranno masse d’aria piuttosto fresche dal mar Baltico che riporteranno la colonnina di mercurio a 26 gradi al Nord, 27-28 gradi sulle regioni adriatiche e 30-32 sul resto del Centro-Sud e sulle Isole. Fino a Ferragosto sempre sole e clima accettabile, ma proprio per quel giorno è atteso un nuovo aumento delle temperature per l’arrivo di Caligola, il sesto anticiclone africano. Con Caligola si aggraverà l’allarme siccità e moltissime zone supereranno i 60 giorni ininterrotti senza piogge. Sole e caldo, seppur questa volta non da record, continueranno per giorni. L’emergenza continua, quindi.Nel weekend e fino a Ferragosto il clima sarà più fresco grazie all’arrivo di aria fresca dal mar Baltico, e ci sarà occasione anche per qualche temporale sulle Alpi e sugli Appennini. Fino a Ferragosto sempre sole dunque, caldo normale tra i 30 del nord e i 34 gradi di Roma e del sud. Ma proprio il giorno di Ferragosto è atteso però un nuovo aumento delle temperature per l’arrivo del sesto, inatteso in realtà, anticiclone africano: Caligola. E Caligola lotterà contro l’invasione Baltica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche