Cronaca

Chiede soldi a commerciante poi lo accoltella: in manette


TARANTO – Prima ha chiesto soldi ad un commerciante, poi lo ha aggredito sferradogli una coltellata alla nuca. L’aggressore, il 36enne Vincenzo Marturano, è stato arrestato dalla polizia per lesioni personali aggravate e tentata estorsione, mentre il titolare di un negozio situato in via Duca di Genova, un quarantaduenne tarantino, è finito in ospedale, insieme ad un suo amico che ha tentato di difenderlo. Il malcapitato, che ha riportato una ferita alla regione occipitale guarirà in otto giorni. Prognosi di cinque giorni, invece, per un suo amico che è stato ferito da una coltellata al polso. Il grave episodio è avvenuto intorno alle 18.30 di ieri.

A quanto pare già altre volte Marturano si era presentato nel negozio del borgo per chiedere l’obolo al malcapitato commerciante. “Mi servono soldi. Dammi dieci euro”. Una fastidiosissima richiesta che il titolare dell’esercizio commerciale ha rispedito al mittente. Marturano ha insistito e il clima è divenuto un po’ pesante. Nel negozio di via Duca di Genova , nel quale tra l’altro in quei frangenti si trovava un amico del titolare, sono volati paroloni e l’aggressore ha brandito un coltello e durante un corpo a corpo ha ferito al capo il commerciante. Per fortuna lo ha preso di striscio. Ferito in maniera non grave anche l’amico del negoziante che è subito intervenuto per difenderlo e per allontanare l’aggressore. Quest’ultimo è fuggito dal negozio mentre i due feriti sono stati soccorsi e condotti all’ospedale “SS. Annunziata” con un’autoambulanza del 118. Sul posto sono intervenuti immediatamente i poliziotti della Squadra Volante. L’autore del ferimento è stato individuato e arrestato. Era rimasto nelle vicinanze del negozio. Un brutto episodio che ripropone il problema della sicurezza nelle vie del centro in cui spesso commercianti ,ma anche turisti e residenti, finiscono nel mirino di sbandati e di delinquenti di piccolo cabotaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche