04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 08:15:01

Cronaca

Mazzette alla Marina Militare, ora spuntano altri tre indagati

Hanno ricevuto l’avviso di garanzia e l’invito a comparire dinanzi al pm Maurizio Carbone


Mazzette in Marina: si allarga l’inchiesta.

Sono tre i nuovi indagati, un poliziotto F.B., e due capitani di vascello, G.G. e M.C. Hanno ricevuto l’avviso di garanzia e l’invito a comparire dinanzi al pm Maurizio Carbone che sta coordinando le indagini condotte dai finanzieri del comando provinciale. Il poliziotto è accusato di aver rivelato notizie coperte dal segreto. E’ stato già ascoltato dal magistrato. L’ufficiale della Marina Militare G.G. è accusato di aver ricevuto una mazzetta da 10mila euro dall’imprenditore Vincenzo Pastore per il suo interessamento per l’appalto da 11 milioni di euro per i servizi di pulizia nelle basi di Taranto e Napoli.

Il capitano di vascello ha ammesso di conoscere Pastore ma di non aver mai intascato bustarelle. Per la stessa vicenda è finito nel mirino anche l’altro ufficiale, M.C. Come il primo era in servizio al comando logistico di Napoli della Marina. Non è accusato di aver ricevuto denaro, ma solo una promessa una volta che l’affare sarebbe stato concluso. M .C. ha riferito al magistrato che il suo ruolo nel comando napoletano non c’entrava con l’appalto che riguardava Pastore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche