29 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 28 Gennaio 2022 alle 22:49:00

Cronaca

Faceva lo shopping con banconote false

Una donna ha truffato tre commercianti


Faceva shopping
con soldi falsi.

I carabinieri dell’ Aliquota
operativa della Compagnia
di Massafra hanno arrestato
Filomena Lupo, quarantaseienne
di Cerignola. Le hanno
notificato una ordinanza di
custodia cautelare, emessa dal
gip del Tribunale di Taranto,
dottor Benedetto Ruberto,
su richiesta del sostituto procuratore,
dott.ssa Giovanna
Cannarile.
La donna è ritenuta responsabile
del reato di spaccio di
banconote false.
E’ finita nella rete dei militari
dell’Arma per tre distinti
episodi avvenutii tutti nello
stesso giorno e recisamente
il 7 aprile scorso.

Il raggiro ai
danni di commercianti massafresi.
Infatti quella mattina
la 46enne dopo aver fatto la
spesa all’interno di un negozio
di generi alimentari ha dato
alla cassiera una banconota
da 20euro fasulla.
Successivamente è entrata in
una profumeria e, dopo aver
acquistato della merce, ha
pagato con una banconota
taroccata da 100 euro.
Infine, si è recata in un negozio
di abbigliamento, e ha
fatto acquisti pagando con
una banconota falsa da 100
euro.
Solo successivamente le vittime
si sono accorte di essere
state truffate e hanno raggiunto
gli uffici della Compagnia
Carabinieri di Massafra
dove hanno sporto denuncia
nei confronti della presunta
truffatrice.
I commercianti raggirati hanno
fornito agli investigatori
una serie di elementi e di particolari,
tra cui la descrizione
scrupolosa dei tratti somatici
della donna, che hanno consentito
ai militari ell’Aliquota
operativa di identificare la
46enne foggiana.

Nel corso delle indagini
hanno accertato inoltre che
Filomena Lupo era stata protagonista
di innumerevoli episodi
simili avvenuti in diverse
regioni d’Italia. La scrupolosa
e paziente ricostruzione dei
carabinieri ha delineato le
condotte della donna consentendo
al gip di formulare a suo
carico precise contestazioni
contenute nell’ordinanza di
applicazione della misura cautelare
eseguita a suo carico.
L’arrestata, espletate le formalità
di rito, è stata condotta
nella sua abitazione
agli arresti domiciliari con
braccialetto ettronico, a disposizione
del gip che la interogherà
nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche