28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 21:49:00

Cronaca

Buoni pasto e premi, salta l’accordo tra sindacati e Amat

A distanza di poche settimane dalla sottoscrizione


Salta l’accordo tra Amat e sindacati.

A distanza
di poche settimane dalla sottoscrizione dell’accordo riguardante
l’aumento chilometrico, dei buoni pasto e dei
premi di risultato, ieri Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl
Autoferrotranvieri hanno firmato il “recesso”. L’accordo
(siglato lo scorso 5 giugno anche da Faisa Cisal e Sinai)
come previsto dall’articolo 14 prevede ora un periodo
“transitorio” di 180 giorni durante i quali azienda e
sindacati proveranno a trovare una nuova intesa. «Ci
siamo resi conto che non è possibile applicare le fasce
orarie come concepite in quell’accordo – spiega Antonio
Schiano (Uiltrasporti).

A nostro avviso, invece, bisogna
reinserire le vecchie fasce di percorrenza».
Nei prossimi sei mesi, dunque, la commissione bilaterale,
composta da sindacati ed azienda, tornerà al lavoro per
cercare una nuova intesa. Nel frattempo «torneranno a
produrre effetti gli accordi aziendali applicati prima della
sottoscrizione dell’accordo» siglato lo scorso 5 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche