27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 06:34:29

Cronaca

Donne ancora nel mirino

Per l'uomo disposto l'allontanamento


Perseguita l’ex moglie, il gip gli impone i divieto di avvicinamento.

Gli agenti della questura di Taranto hanno notificato il provvedimento a un 42enne di Leporano, per atti persecutori e lesioni personali.
Nonostante l’avvio della separazione, secondo l’accusa l’uomo avrebbe esercitato una continua ingerenza nelle relazioni interpersonali della ex, ossessionato dal timore che quest’ultima potesse instaurare un’altra relazione, avanzando continui sospetti su persone amiche alle quali ha intimato di starle lontano.
Da lì le ripetute telefonate ingiuriose e minacciose, gli appostamenti e i pedinamenti, con inseguimenti e persino tamponamenti, al fine di ostacolare la donna sia nella vita privata che in quella lavorativa (giungendo per esempio a contattare il suo datore di lavoro per invitarlo a licenziarla).
A turbare particolarmente la vittima il fatto che l’uomo riuscisse ad essere a conoscenza di tutti i suoi spostamenti. E quando aveva deciso di cambiare la propria utenza telefonica si sentiva dire dall’ex che non sarebbe riuscita ad impedirgli di sapere dove poterla trovare.
Non sono mancate neanche le allusioni all’acquisto di una possibile un’arma. “State tutti attenti perché ho provveduto a comprare quello che dovevo comprare“. avrebbe detto alle ex moglie.
Uno degli episodi più gravi è avvenuto nel maggio scorso, quando durante una ennesima discussione, l’uomo dall’interno della sua auto inveendo contro la vittima e i suoi familiari ha afferrato il braccio e gli indumenti di alcuni di loro iniziando a trascinarli per circa 10 metri, fino ad accelerare ulteriormente, lasciando la presa e facendoli cadere a terra, causando ai malcapitati diverse escoriazioni.
I riscontri eseguiti dagli investigatori della Squadra Mobile, sia su quanto denunciato dalla vittima ,sia su quanto confermato dalle altre persone informate sui fatti, hanno consentito al giudice di emettere il provvedimento che impone all’uomo di mantenersi a 200 metri dalla vittima e dai luoghi da lei abitualmente frequentati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche