Cronaca

Tumori, rimborsi per le parrucche

Il contributo previsto è per un massimo di 300 euro


TARANTO – A partire dal primo agosto sarà possibile richiedere alla sede Asl di appartenenza il modulo di rimborso dell’acquisto di parrucche per pazienti affetti da patologia oncologica. Il contributo previsto è per un massimo di trecento euro.
A comunicarlo è Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia, promotore del testo di legge 8/2017 sul contributo per l’acquisto di parrucche a pazienti oncologici, sottoposti a chemioterapia.
«A presentare la domanda – dichiara Franzoso – sono tutti i pugliesi che abbiano acquistato una parrucca a partire dal primo gennaio del 2017 e che possano dimostrarne il pagamento a partire da tale data. Ai cittadini basterà recarsi nel distretto dell’azienda sanitaria di riferimento e richiedere il modulo predisposto dalla Regione per i rimborsi. La richiesta potrà essere compilata direttamente dal paziente o da un familiare. C’è tempo, per inoltrare la domanda, fino alla fine dell’anno. Tre mesi dopo l’approvazione della legge il contributo sarà finalmente disponibile: è infatti delle scorse ore l’invio, da parte de gli uffici regionali, sia del format di domanda che delle istruzioni ai direttori Asl. I cittadini potranno essere supportati, per le informazioni, oltre che dal personale addetto dell’Asl, anche dalle associazioni di volontariato impegnate direttamente nell’assistenza a pazienti oncologici».
Il via libera alla legge regionale era arrivato lo scorso aprile.
«Oggi la Puglia muove un passo in avanti sul fronte del welfare e dei diritti dei cittadini. Accorcia le distanze con le Regioni più all’avanguardia in tema di politiche socio-assistenziali. Ma soprattutto dimostra come, di fronte ai bisogni dei più fragili, la politica sappia fare quadrato e dare risposte unanimi, al di là delle appartenenze» affermarono i consiglieri di Forza Italia, Andrea Caroppo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso, Giandiego Gatta, Nicola Marmo, a margine dell’approvazione all’unanimità, in Consiglio regionale, della proposta di legge avanzata dal gruppo forzista, che istituisce il “contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia”.
«Da oggi in poi ogni paziente oncologico, donna o bambino, residente in Puglia, ha diritto ad ottenere un contributo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca. Seicento mila euro costituiscono il fondo annuo a disposizione. Un piccolo gesto che può alleviare le sofferenze di chi vive un calvario. Se si parte infatti dal presupposto che bisogna curare la persona con la malattia, e non soltanto la malattia, la legge approvata oggi rappresenta uno strumento di sostegno psicologico ai pazienti. Ringraziamo pertanto tutte le forze politiche ed il governo regionale, per la sensibilità dimostrata durante i lavori dell’aula che ha portato a ad approvare, e migliorare, un testo patrimonio, da ora in poi, di tutti i pugliesi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche