27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Sparatoria in via Zara, è l’ora degli interrogatori

I due arrestati dalla Squadra Mobile saranno interrogati dal Gip


Sparatoria in
via Zara: nelle prossime
ore i due arrestati dalla
Squadra Mobile saranno
interrogati dal gip, dottor
Caroli.
Si tratta del 54enne Cosimo
Bruno e del 59enne
Filippo Solario.

Difesi dagli
avvocati Maria Letizia
Serra e Vincenzo D’Elia,
rispondono di tentato
omicidio e detenzione e
porto illegale di pistola.
Secondo il giudice per
le indagini preliminari
che ha accolto la richiesta
di arresto avanzata
dal pm dottssa Lopalco
, la mattina del 2 luglio
scorso sarebbero stati i
due a sparare contro un
32enne tarantino, senza
però colpirlo.
L’agguato sarebbe maturato nell’ambito di una
guerra tra pregiudicati per
le estorsioni.

Quella mattina
era stato segnalato al “113”
un agguato a pistolettate
ad una coppia che era rimasta illesa. Sul luogo della
sparatoria la polizia aveva
rinvenuto due bossoli calibro
7.65.
Le indagini erano state
avviate subito dagli agenti
della Squadra Mobile e avevano
consentito di ricavare
informazioni utili rese da
alcuni passanti, testimoni
del tentato agguato, messo
a segno in pieno giorno,
tra via Zara e via Cesare
Battisti. Fatta piena luce
sull’agguato grazie all’analisi
di decine e decine di
filmati ricavati dai sistemi
di video-sorveglianza della
zona.

I due, provenienti
da via Cesare Battisti erano
stati notati allontanarsi
insieme in direzione di via
Plateja.
E’ stato il raffronto con
quanto ricavato dall’analisi
dei tabulati delle utenze
della vittima e del primo
dei due autori del tentato
omicidio a consentire
di risalire all’identità del
complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche