15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 13:32:53

Cronaca

Avvocato con il vizio dell’evasione fiscale


TARANTO – Non si potrà chiamarlo furbo, come dice il premier Mario Monti, ma un avvocato tarantino con il vizio dell’evasione fiscale di certo si era fatto i suoi conti, nel non dichiarare redditi per quasi un milione di euro. I militari del comando provinciale di Taranto a seguito di una verifica fiscale nei confronti di uno studio legale di Lizzano, hanno riscontrato rilevanti violazioni alla normativa tributaria. Gli accertamenti delle fiamme gialle hanno evidenziato che il professionista, titolare del predetto studio legale, ben avviato nella propria attività, “dimenticava” di dichiarare al fisco buona parte dei compensi percepiti.

Nel particolare, l’attenzione dei verificatori si è concentrata, anche attraverso le risultanze di controlli incrociati con agenzie assicurative, su fascicoli riferiti a controversie per sinistri stradali, per le quali il legale ha spesso efficacemente ottenuto risarcimenti in favore dei propri assistiti omettendo però la fatturazione degli onorari percepiti. L’attività di verifica svolta dalla tenenza di Manduria ha consentito di ricostruire il volume d’affari del professionista suindicato, evidenziando, in un quinquennio, la sottrazione a tassazione di ricavi per circa 700.000 euro e l’omesso versamento di iva per circa 100.000 euro. Il legale è stato altresì denunziato all’autorità giudiziaria per le fattispecie di violazioni penali previste dagli articoli 2 e 4 del decreto legislativo 74/2000, relative all’utilizzo di una fattura per operazioni inesistenti riferita all’anno 2009 oltre alla presentazione di dichiarazione infedele per l’anno 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche