Cronaca

Finisce in manette per furto di fucili


SAVA – Rubavano armi nelle abitazioni del paese: i carabinieri hanno arrestato uno degli autori dei furti ed hanno posto sotto sequestro diversi fucili. Due gli episodi. Il primo il 17 agosto scorso quando i ladri hanno portato via alcuni fucili dopo essersi introdotti all’interno dell’abitazione di un meccanico di Sava. Il secondo furto è stato compiuto l’altro ieri nell’abitazione di un anziano del luogo. Anche in questo caso sono stati rubati sei fucili da caccia. Immediata è stata la risposta dei militari dell’Arma i quali avevano già pianificato una mirata attività investigativa. Infatti i carabinieri della stazione di Sava e dell’Aliquota operativa della Compagnia di Manduria hanno arrestato un sorvegliato speciale, dopo che nella sua abitazione, durante una perquisizione, sono stati rinvenuti due fucili rubati l 17 agosto mentre ieri mattina nella periferia del paese, hanno rinvenuto le armi asportate nella serata precedente.

In quest’ultimo caso i fucili erano stati abilmente occultati all’interno di un tubo in cemento di grosse dimensioni, in aperta campagna. Il nascondiglio in una zona rurale nei pressi di via Trento. Le indagini proseguono e sono indirizzate verso un gruppo criminale specializzato proprio nei furti di armi . A Sava in quest’ultimo periodo i carabinieri della locale caserma e della Compagnia di Manduria diretti dal capitano Luigi Mazzotta e dal luogotenente Edoardo Quaranta , hanno eseguito controlli a tappeto per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione. Durante i raid i malviventi si sono impoossessati di armi ma hanno anche sottratto soldi e oggetti preziosi ai proprietari, soprattutto ad anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche