Cronaca

Taranto sotterranea. Ecco il nuovo programma

Dall'1 settembre partono le visite guidate


TARANTO – Apertura dei siti archeologici di “Taranto Sotterranea”. Giovedì alle 10.30, presso la Cripta del Redentore di via Terni, è prevista la presentazione della riapertura al pubblico del percorso dei siti archeologici di Taranto, voluta dall’amministrazione comunale di concerto con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Brindisi, Lecce e Taranto.
Il percorso di archeologia urbana prevede l’apertura alla visita dei seguenti siti archeologici, che illustrano momenti importanti della storia greca, romana e medievale della città: Tomba degli Atleti – via Crispi 2; necropoli – epoca greca – via Marche; Tomba a camera con porte lapidee – via Umbria 132; Tombe a camera dipinte – via Sardegna; Tomba a camera dipinta – via Pio XII; Tomba a quattro camere funerarie – via Pasubio; Tomba a semicamera – via Alto Adige; Strutture murarie di età romana – viale Virgilio 4; Cripta del Redentore – via Terni.
«La possibilità di restituire alla fruizione di cittadini e turisti i siti, oggetto di un radicale intervento di restauro e valorizzazione, è una ulteriore, formidabile, occasione di rilancio per la Città e di consolidamento di un percorso di conoscenza delle principali linee evolutive dell’archeologia e dell’urbanistica antica, che potranno arricchire l’offerta culturale e turistica del territorio». I siti sono stati affidati in gestione, per cinque anni, all’Ati “Taranto Sotterranea”, composta dalle Socità Cooperative Novelune, Ethra e Polisviluppo, che si occuperanno delle visite guidate e delle attività di promozione, didattica e valorizzazione.
In particolare, le attività che l’associazione temporanea d’impresa proporrà a cittadini, studenti e turisti sono visite guidate, attività didattiche, laboratori di archeologia sperimentale, conferenze ed eventi culturali, momenti di musica e teatro, ciclopasseggiate aventi sempre come soggetto ispiratore la storia archeologica della Città.
Giovedì, quindi, presso la Cripta del Redentore saranno illustrate le attività che si svolgeranno nei i siti archeologici, saranno date le informazioni circa i tempi e costi per l’accesso e le visite guidate, saranno illustrati gli itinerari proposti, che partiranno da domenica 1 settembre. Dalla Cripta gli archeologi e le guide dell’Ati accompagneranno i presenti presso due siti dell’itinerario – la Tomba a camera dipinta di Via Pio XII e la Tomba a quattro camere funerarie di Via Pasubio – affinché possano apprezzare i siti, i lavori svolti e le apparecchiature multimediali istallate. Alla conferenza stampa parteciperanno la Soprintendente arch. Maria Piccarreta, e, per il Comune di Taranto, l’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, l’assessore al
Turismo Valentina Tilgher, l’assessore alla Cultura, Franco Sebastio, nonché il team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche