14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 23:07:08

Cronaca

Sicurezza nelle Campagne. Vertice in prefettura

Trenta della Uila Uil: «Sono necessarie visite mediche»


Torna a riunirsi la cabina di regia per la sicurezza nelle campagne ed il lavoro nero in agricoltura.
La Uila Uil conferma la sua presenza. Appuntamento domani alle 10.30 in Prefettura.
Il segretario generale territoriale, Antonio Trenta: “Più attenzione alla sorveglianza sanitaria prevista per legge. Necessarie visite mediche con elettrocardiogramma”
E’ da poco giunta negli uffici della segreteria territoriale del sindacato rappresentato da Antonio Trenta, la convocazione da parte del prefetto di Taranto, Donato Cafagna.
“Per conto del vice prefetto vicario Volpe, il prefetto Cafagna fa sapere che “in considerazione dell’approssimarsi della vendemmia e di altre attività agricole stagionali, s’intende riunire il tavolo per l’approfondimento di tematiche riguardanti la sicurezza e la tutela del lavoro nel settore agricolo”.Immancabile ed immediata la conferma di partecipazione del segretario Trenta, grato al prefetto per la sua attenzione rivolta a questo settore particolarmente strategico per la nostra economia. “In agricoltura – dichiara Antonio Trenta – proprio perché ci troviamo spesso di fronte a lavori particolarmente pesanti, svolti anche in condizioni climatiche avverse, come ad esempio il forte caldo e, durante l’inverno, giornate molto fredde e piovose, è indispensabile porre particolare attenzione alla sorveglianza sanitaria prevista per legge”. Più volte la Uila Uil ha denunciato l’assenza di visite mediche per i lavoratori dei campi o comunque la superficialità con la quale esse vengono effettuate: “Ci sembra assurdo non prevedere un elettrocardiogramma per chi lavora in queste condizioni”. Questa ed altre osservazioni saranno ribadite domani in Prefettura, al fine di dare, ancora una volta, come in tutte le circostanze utili, un contributo fattivo e collaborativo alla cabina di regia per la sicurezza nelle campagne ed al contrasto del lavoro nero in agricoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche