Cronaca

«Centri Polivalenti per anziani, una vergogna»

Duro attacco di Cisl e Cgil all’assessorato ai Servizi Sociali del Comune


I sindacati dei
pensionati Spi-Cgil e FnpCisl,
insieme ai Comitati di
gestione, denunciano la “pessima
conduzione dei Centri
Polivalenti per Anziani da
parte dell’assessore Gionatan
Scasciamacchia che in questi
anni è venuto meno al suo
compito istituzionale, lasciandoli
nel completo abbandono
e, cosa ancora più grave, alla
mercè di persone che fanno
del clientelismo di bassa lega,
utilizzando talvolta metodi
aggressivi e prepotenti”.

E’ quanto si legge in una dura
nota dei sindacati.
“La totale assenza di rapporti
istituzionali normali tra l’Amministrazione,
chiusa nella sua
torre di avorio, e le organizzazioni
sindacali, che avrebbero
consentito di risolvere
insieme, pur nella differenza
dei ruoli, i numerosi problemi
della città e in special modo
dei Centri, ha aggravato la
situazione, già di per sé tanto
difficile, incancrenendola a
tal punto che la nuova Amministrazione,
che si insedierà
con le prossime elezioni, dovrà
faticare non poco.
La sordità e l’arroganza di
questa direzione non hanno
precedenti, a nulla sono valsi
i tentativi dei Sindacati di
far capire la necessità di un
costruttivo dialogo e di un
esercizio trasparente tanto da
essere costretti a denunciare
spesso, tramite la stampa, le
deficienze e i ritardi.

I sindacati si augurano che,
tra i tanti candidati a sindaco
della nostra città, ce ne sia almeno
uno che non faccia promesse
sapendo di non poterle
mantenere e sappia chiamare
i cittadini alla gestione della
cosa pubblica”.
“Se l’atteggiamento di chiusura
totale da parte dell’amministrazione
dovesse permanere
– è la chiosa – le organizzazioni
sindacali saranno costrette
a scendere in piazza, dichiarando
lo stato di agitazione a
partire da subito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche