Cronaca

Calci e schiaffi ai genitori: voleva soldi per la droga

Ha anche devastato la casa


Aggredisce i genitori e tenta di estorcere soldi per acquistare droga.
I carabinieri hanno arrestato un 30enne tarantino già noto alle forze dell’ordine e residente nel quartiere Salinella.
Sono stati i militari dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Taranto e della Stazione di Taranto Salinella, a fermare il giovane con le accuse di tentata estorsione e lesioni aggravate.
Ieri sera, dopo una richiesta d’intervento giunta alla centrale operativa del comando provinciale di viale Virgilio i militari sono intervenuti in via Galera Montefusco, nel rione Salinella, dove era stato segnalato un violento litigio in famiglia. Giunti sul posto, i carabinieri hanno ascoltato i genitori del giovane, i quali hanno riferito di essere stati in più occasioni costretti a dare, anche sotto minaccia, somme di denaro al proprio figlio, soldi utilizzati d per acquistare sostanze stupefacenti per uso personale.
I genitori del 30enne hanno aggiunto che poco prima, dopo un loro diniego, il figlio, in preda ad un raptus, aveva devastato la casa e li aveva aggrediti con calci e schiaffi, motivo per il quale i malcapitati erano stati costretti a fare ricorso alle cure mediche presso l’ospedale Ss. Annunziata.
Sono stati medicati e dimessi con una prognosi di alcuni giorni. Raccolta la denuncia, il 30enne è stato dichiarato in arresto e, espletate le formalità di rito, così come disposto dal magistrato di turno presso la Procura di Taranto, dott. Maurizio Carbone, trasferito presso la casa circondariale di largo magli a disposizione dell’autorità giudiziaria. Nelle prossime ore sarà interrogato dal gip nell’udienza di convalida per rispondere di tentata estorsione e lesioni aggravate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche