21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Con la macchina rubata si schianta contro un palo

Arrestato dalla Polizia. Nella rete anche due complici


TARANTO – Con la 500 rubata sperona l’auto della Polizia.
Gli agenti della Squadra Volante e della Squadra di pg della Polizia Stradale di Taranto, hanno notificato un ordinanza di custodia cautelare in carcere a Vincenzo Martinelli, per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
Poco dopo la mezzanotte del 25 marzo scorso in via Venezia Giulia, un equipaggio di Polizia ha notato una Fiat Panda di colore grigio ferma con motore e fari accesi, con alla guida un giovane, ed in prossimità della stessa, altre due persone identificate poi in Vincenzo Martinelli e Mirko Schiavone.
È stato subito evidente che i tre si preparassero a compiere il furto di una macchina. Tant’è che Martinelli, entrato nell’abitacolo di una Fiat 500, parcheggiata in strada, è riuscito a metterla in moto, affiancandosi alla Fiat Panda, sulla quale nel frattempo era già risalito il suo complice.
Martinelli, a bordo della 500 rubata , vistosi bloccato dall’auto della Polizia l’ha prima speronata e poi inserita la retromarcia ha investito uno dei due poliziotti riuscendo così a fuggire.
Dopo circa 100 metri il fuggitivo è andato a schiantarsi con l’auto rubata contro un palo dell’illuminazione pubblica, riuscendo però a far perdere le sue tracce.
Anche gli altri due complici a bordo della Panda sono riusciti a fuggire, ma dopo circa un’ora sono stati intercettati e fermati da due equipaggi della Volante.
I due occupanti della Fiat Panda sono stati accompagnati negli Uffici della questura, dove Schiavone è stato dichiarato n arresto e il giovane che era alla guida denunciato in stato di libertà
Martinelli, resosi nel frattempo irreperibile, è stato rintracciato la scorsa notte nella sua abitazione e arrestato. Nell’operazione sono stati sequestrati numerosi arnesi atti allo scasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche