30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 04:59:00

Cronaca

Per una settimana viale Magna Grecia torna a 30 km/h

La decisione della Giunta comunale di Taranto


La Giunta Comunale
di Taranto, con la delibera
n.169/2017, ha recepito la
mozione presentata dei consiglieri
comunali M5S Francesco
Nevoli e Massimo Battista e
aderirà alla Settimana europea
della mobilità sostenibile,
dal 16 al 22 settembre.

«Il Consiglio Comunale ha
votato e approvato la nostra
proposta all’unanimità – fanno
sapere i consiglieri pentastellati.
Per l’intera durata dell’iniziativa
viale Magna Grecia
sarà trasformata in “Zona 30”,
dove il limite massimo di velocità
non potrà superare i 30
km/h. Venerdì 22 settembre,
per la “Giornata senza auto”,
il Comune chiuderà al traffico
veicolare un tratto compreso
tra via Pitagora, via Pupino,
via Cavour e via Roma».

Due
dei tre punti della mozione
del M5S Taranto che corrispondono
ai tre criteri richiesti
per aderire alla settimana
della mobilità 2017, sono
stati recepiti, «eccetto quello
sull’attuazione di almeno
una misura permanente che
contribuisca al trasferimento
modale dall’auto privata ad un mezzo di trasporto ecologico.
Per questa ragione oggi in
Consiglio Comunale abbiamo
sottolineato la necessità di
rendere Taranto una città
virtuosa in tema di mobilità
sostenibile. Il sindaco ha
comunque rassicurato sulla
volontà del Comune di attuare
misure più organiche, anche
permanenti – spiegano Nevoli
e Battista. Come portavoce
M5S abbiamo presentato un
punto del nostro programma
scritto insieme ai cittadini.

La mobilità sostenibile migliora
la vita dei cittadini,
aumentando il benessere
sociale ed economico della
nostra comunità. Il tema di
quest’anno è la condivisione
dei mezzi, un’azione che già
ognuno può attuare. Troppo
spesso vediamo numerose
auto con una sola persona a
bordo: condividere il mezzo
con gli amici, i colleghi di
lavoro, i vicini di casa per
raggiungere la stessa meta,
creerebbe un risparmio economico,
un minor traffico
veicolare in circolazione,
minore emissioni inquinanti
e minore stress psicologico».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche