11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 17:10:34

Cronaca

Rossoblù, furto negli spogliatoi

Il Taranto senza pace: derubati Ciullo e collaboratori


Non c’è pace per il
Taranto Fc. Questa volta sono
entrati in azione i ladri che
hanno portato via dagli spogliatoi
portafogli, telefonini
cellulari e tablet di mister Salvatore
Ciullo, del preparatore
atletico Giovanni La Mazza e
del preparatore dei portieri
Gianfranco Maggio.
Al termine dell’allenamento lo
staff tecnico si è accorto della
“sgradita” visita e ha sporto
denuncia ai carabinieri. Per
incastrare i “topi” da stadio
per i militari della stazione Taranto Salinella e della Compagnia
di Taranto potrebbero
essere di aiuto alle indagini le
riprese filmate.
Quelle stesse telecamere che
potrebbero essere decisive
per permettere alla Digos di
identificare gli autori dell’aggressione
ai calciatori del 22
marzo scorso.
Persone con il volto coperto
durante l’allenamento sul
campo B dello stadio Iacovone
hanno fatto irruzione
in campo e hanno aggredito
alcuni giocatori. Una incursione
folle che ha spinto la
Lega Pro a rinviare la gara
Taranto-Paganese. L’episodio
avvenuto ieri pomeriggio
negli spogliatoi ricorda quello
di un paio di anni fa quando
ignoti si impossessarono di
pettorine, k-way, magliette,
pantaloni, calzettoni e di
numerosi scarpini. Una razzia
che lasciò scalza l’intera squadra
titolare. Ieri pomeriggio
un’altra brutta pagina con
il furto ai danni dello staff
tecnico. Lo specchio di una
città allo sbando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche