24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 14:31:49

Cronaca

Botte ai familiari per soldi

Preso un disoccupato


Estorsioni e violenze ai familiari: arrestato un incensurato.
I militari della Stazione di Taranto Nord, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Taranto, dottor Giuseppe Tommasino, hanno arrestato, per lesioni personali ed estorsione continuata, un 37enne, incensurato, disoccupato, residente nel quartiere Paolo VI.
I militari, al termine di indagini coordinate dal pm dottor Remo Epifani, hanno accertato che l’uomo a più riprese, avrebbe, attraverso percosse e minacce, talvolta anche con l’uso di un coltello, costretto i propri i familiari a consegnargli somme di denaro. Le indagini, avviate grazie alla denuncia delle vittime, hanno consentito di accertare che i familiari ed in particolare la madre dell’uomo, oramai piombati in un clima di assoggettamento erano costretti a consegnare sistematicamente somme di denaro che andavano da un minimo di 20 euro ad un massimo di 600 euro.
I Ccrabinieri della Stazione di Taranto Nord hanno arrestato il 37enne che, al termine delle formalità di rito, è stato condotto nella casa circondariale di largo Magli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche