23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

La cartella clinica diventa elettronica

L’Asl presenta il nuovo “sistema informativo aziendale”


Incontro di presentazione,
ieri, degli strumenti digitali del Nuovo
Sistema Informativo Aziendale (NSIA).

Tali strumenti, atti a modificare e
migliorare sensibilmente lo scenario
di gestione delle attività sanitarie in
ambito ospedaliero, rispondono alle
esigenze poste dalla normativa in tema
di Amministrazione Digitale e Gestione
dei Documenti Digitali.
In particolare presentati i
sistemi NSIA destinati alla gestione
digitale dei processi e della documentazione
sanitaria: la cartella clinica
elettronica e il fascicolo ambulatoriale
elettronico, che una volta avviate,
insieme al dossier sanitario elettronico
aziendale, permetteranno di
migliorare progressivamente l’intero
sistema tecnico-organizzativo delle
strutture sanitarie dell’ASL di Taranto
integrandosi con le iniziative della
Regione Puglia in materia di Sanità Digitale.

Già in sperimentazione dall’anno
2013 presso il Reparto di Oncologia
del Dipartimento di Onco-Ematologia
dell’Ospedale “S.G.Moscati”, la cartella
clinica elettronica permette di integrare
le informazioni di tutto il processo
di cura, diventando così l’ambiente in
cui il personale sanitario effettua una
valutazione costante della situazione
e assume le decisioni.

Il fascicolo ambulatoriale elettronico
permette di seguire percorsi diagnostico-terapeutici
assistenziali dal momento
del primo contatto con la struttura
ospedaliera (presso i servizi CUP o
di Accettazione) fin oltre il decorso
clinico e il follow-up. Uno strumento
indispensabile per gestire anche i nuovi
modelli assistenziali ospedalieri (Day
Service, Day Surgery, etc..).

Le informazioni che confluiscono nel
fascicolo ambulatoriale da diversi
dipartimenti ospedalieri garantiscono
una collaborazione nella condivisione
dei dati e nel processo di cura e assistenza.
Sono già 600mila i referti già indicizzati
all’intero del Repository Clinico, la
banca dati che permetterà a ciascuna
azienda sanitaria, attraverso il dossier
sanitario elettronico, di avere a disposizione
con un unico click la storia
clinica di ciascun assistito dell’ASL e
quindi di migliorare i processi di cura
e rendere più efficienti il sistema organizzativo
dell’azienda stessa. Inoltre,
attraverso il Repository Clinico l’Asl di
Taranto sta già facendo confluire i referti
specialistici al Fascicolo Sanitario
Elettronico (FSE) regionale rappresentando
una delle prime realtà in Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche