Cronaca

Rapinatori seriali, 2 tarantini nella banda. Incastrati dai social network

Sei colpi in meno di un mese


Anche due tarantini nella
banda che ha messo a segno sei rapine in meno di un mese tra Galatina,
Soleto e Muro Leccese.

Si tratta di
P.D. e di M.F., entrambi residenti
nella provincia jonica, denunciati a
piede delibero nel blitz condotto da
agenti della Polizia di Stato e dai
carabinieri della Compagnia di Maglie
e Nucleo investigativo di Lecce.
Nella operazione sono stati arrestati
un 23enne di Galatina e un 31enne
di Cutrofiano e denunciati in stato di
libertà i due tarantini.

Il gruppo faceva una sorta di sopralluogo
nei locali da assaltare.
I malfattori incastrati grazie alle foto
scattate a bordo delle auto utilizzate
per mettere a segno i colpi e poi postate
sui social.
Il primo colpo il 31 maggio scorso:
ad essere presa d’assalto una stazione
di servizio di Galatina. In quella circostanza
i due arrestati, con il volto
coperto e armati di pistola, hanno
arraffato 880 euro e numerosi gratta
e vinci.Il sopralulogo pre-rapina era
stato invece effettuato dai due complici
residenti del Tarantino, i quali
sui social comparivano accanto agli
arrestati in alcuni scatti che, come
detto, si sono rivelati fondamentali
per le indagini.

Altre rapine a giugno
in un supermercato di Galatina
(bottino di 1.300 euro), in un’area di
servizio dello stesso paese, in un bar
di Soleto e in una stazione di servizio
di Muro Leccese.
Nell’ultimo raid i banditi hanno noleggiato
una macchina per mettere a
segno il colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche