26 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2020 alle 06:19:08

Cronaca

Droga sotto i detriti. Preso in città vecchia


TARANTO – Nascondeva la droga sotto cumuli di detriti. Gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile, ieri sera, hanno arrestato il 23enne Daniele Basile. I poliziotti in borghese, che nei giorni scorsi avevano notato in via Duomo giovani noti come assuntori di sostanze stupefacenti, hanno deciso di eseguire mirati servizi di appostamento per incastrare lo spacciatore. Nella serata di ieri hanno notato un giovane, poi identificato in Basile, dirigersi verso un vicolo senza uscita, via Arco Madonna del Pozzo, con un sacchetto di colore marrone tra le mani e nasconderlo sotto alcuni cumuli di detriti. Convinti di aver individuato il pusher lo hanno bloccato dopo alcune decine di metri, in Via Duomo.

Dopo aver fermato il giovane gli agenti della questura hanno recuperato il sacchetto che aveva nascosto in precedenza. All’interno c’erano tre panetti di hashish del peso di 100 grammi l’uno e 27 piccole stecche di “fumo” già pronte per lo spaccio, per altri 300 grammi. Una perquisizione personale ha consentito di recuperare, nel portafogli del fermato, la somma di 90 euro, soldi ritenuti provento dell’attività illecita. Il blitz di ieri sera conferma ancora una volta che alcune aree del borgo antico, purtroppo, vengono utilizzate dagli spacciatori per occultate la droga. Il ventitreenne già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici è stato condotto negli uffici della questura dichiarato in arresto e successivamente trasferito nella casa circondariale di largo Magli, a disposizione del magistrato inquirente, per rispondere di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente. La droga e la somma di denaro naturalmente sono state sequestrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche