15 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 17:29:48

Cronaca

La Capitaneria di porto sequestra sette pedalò e una canoa

Continua l’attività di monitoraggio demaniale e ambientale lungo la costa


Pedalò sotto sequestro.
Continua l’attività
di monitoraggio demaniale
e ambientale lungo la costa
ad opera dei militari
della Capitaneria di Porto.

Durante un controllo di
polizia demaniale lungo
il litorale i militari appartenenti
al Nucleo Difesa
Mare della Guardia Costiera
hanno rilevato in località
“Palmintello” del territorio
di Lizzano l’esercizio
senza autorizzazione di
affitto di pedalò da parte
di due diversi gestori che
configuravano una occupazione
abusiva delle aree
demaniali marittime rispettivamente
di 15 e 20
metri quadrati attraverso
il posizionamento di sette
pedalò e d i una canoa.

I
natanti erano posizionati sulla fascia di rispetto di 5
metri (battigia) la quale deve
essere lasciata libera da impedimenti
al fine di destinarla
al libero transito nonché
ad eventuali operazioni di
soccorso , come previsto dalle
vigenti ordinanze di sicurezza
balneare della Capitaneria di
Porto e dall’ordinanza della
Regione Puglia.
Sentito il magistrato di turno,
i militari della Guardia
Costiera hanno proceduto alle
operazioni di sequestro preventivo,
restituendo immediatamente
l’area demaniale
marittima occupata senza
autorizzazione.
Intanto procede l’operazione
Mare Sicuro.

Fino a settembre
la Guardia Costiera sarà
al lavoro per vigilare sulla
sicurezza nelle località balneari,
per la prevenzione o repressione di comportamenti
pericolosi in mare. Viene
garantito un servizio continuo
di motovedette (quattro
ogni giorno), ma anche di
pattuglie che opereranno
via terra, con l’obiettivo di
salvaguardare le persone che
vanno per mare e lungo le
coste nella stagione estiva.
La Capitaneria di Porto di
Taranto ha il compito di vigilare
da Nova Siri a Punta
Prosciutto. Vengono intensificati
i pattugliamenti via
mare e via terra da parte dei
militari della Capitaneria di
Porto, con mirate verifiche di
sicurezza a unità passeggeri,
unità destinate a noleggio e
acquascooter. Ulteriori attività
di monitoraggio sono
condotte in tema di tutela
ambientale marina e controllo
della filiera della pesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche