28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

Cronaca

Macchina fuori strada, ancora grave la 23enne

La ragazza è ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Ss. Annunziata


TARANTO – E’ ancora molto grave la studentessa universitaria tarantina rimasta ferita in un terribile incidente stradale in cui ha perso la vita il suo amico e coetaneo, Mattia Cotogni.
La ragazza è ricoverata nel reparto di rianimazione dell’osedale Ss. Annunziata.
Altri quattro amici sono rimnasti feriti nell’incidente avvenuto sabato notte in località Baia D’Argento, nella marina di Leporano.
IL 23enne è morto sul colpo dopo aver perso il controllo della sua Lancia Musa.
Sulla monovolume c’era sei giovani tarantini, tutti di ventitrè anni. Nei pressi di una curva, per cause ancora in corso di accertamento, la macchina si ribaltata ed è finita fuori strada.
Per il conducente, sbalzato fuori dall’abitacolo e schiacciato dalla sua stessa auto, purtroppo non c’è stato nulla da fare.
Gli altri cinque giovani che ernao a bordo sono stati soccorsi dal personale del 118 e condotti in ospedale. Come detto una ragazza di 23 anni è in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Leporano per eseguire i rilievi e ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Sabato notte nel luogo dell’incidente si è registrato anche l’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale. Si allunga la scia di sangue sulle strade joniche. Qualche giorno prima un 27enne e un 71enne erano deceduti in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale 100, che collega Bari a Taranto, nel tratto tra Massafra e Mottola, all’altezza dello svincolo per Palagiano. Nell’incidente, che ha coinvolto tre auto, sono rimaste ferite altre quattro persone. Le vittime viaggiavano a bordo di una Opel Astra station wagon diretta a Taranto. L’auto si è scontrata frontalmente con una Hyundai con a bordo tre donne. L’impatto è stato violentissimo, i due uomini sono morti sul colpo. Una delle tre donne che erano a bordo della Hyundai è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Ss. Annunziata. Ha riportato gravi traumi.
Prognosi di 30 giorni per le altre due donne a bordo della seconda vettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche