02 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 02 Dicembre 2020 alle 19:14:04

Cronaca

Perde il controllo dell’auto e si schianta contro un muretto. Aveva bevuto, denunciato un 20enne

Il giovane è stato prima soccorso, portato in ospedale e poi deferito in stato di libertà


Perde il controllo dell’autovettura e finisce fuori strada. Denunciato un 20nne di Manduria per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Il giovane, alla guida della propria autovettura, nel percorrere la strada provinciale che collega il comune di Manduria con quello di Maruggio, ha perso il controllo del veicolo andando ad impattare su un muro di cinta posto ai margini della carreggiata.

I soccorritori, una gazzella dei carabinieri ed un’ambulanza, inviati sul posto dalla centrale operativa dei carabinieri, dopo aver prestato i primi soccorsi al conducente dell’autovettura, lo hanno trasportato presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale “M. Giannuzzi” di Manduria per più accurati accertamenti.

In relazione alla dinamica del sinistro, il 20enne, giunto in ospedale, oltre ad essere medicato per le escoriazioni riportate, è stato sottoposto alle analisi finalizzate a verificare se lo stesso avesse assunto sostanze stupefacenti o fosse sotto l’effetto di sostanze alcooliche. L’accertamento confermava i sospetti dei militari, in quanto veniva appurato che il 20enne aveva un tasso alcolemico pari a 1,37 gr/l, quindi ben superiore ai limiti consentiti dal Codice della Strada che stabilisce tolleranza zero per i conducenti con meno di 21 anni, per i neopatentati che hanno la patente da meno di 3 anni e per i conducenti professionali o di autoveicoli con patente C, D, E. Queste categorie non possono bere alcol quando guidano mentre per gli altri vale ancora il limite alcolemico di 0,5 grammi/litro.

Per tali motivi il 20enne, dopo essere stato dimesso dall’ospedale, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di guida in stato di ebbrezza alcoolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche