19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Cronaca

Bilancio del Comune bocciato? Nessuna sorpresa

I commenti da Palazzo di Città sulla relazione dei Revisori dei Conti


«Il bilancio consolidato
rappresenta una fotografia dei
conti chiusi nel 2016, su cui l’attuale
amministrazione ovviamente non
può intervenire, ma solo dare formalizzazione».
Il Comune commenta così la bocciatura
dei Revisori dei Conti sul bilancio
consolidato 2016.

«Nessuna sorpresa per la relazione
dei revisori dei conti sul bilancio
consolidato del gruppo Comune di
Taranto per l’anno 2016 al quale
l’amministrazione Melucci – si legge
nella nota di Palazzo di Città – sin
dal suo insediamento sta tentando di
porre rimedio, a cominciare da una
corretta ed approfondita mappatura
ed informatizzazione dei dati relativi
al patrimonio complessivo e agli inventari
del Civico Ente, già in corso e
che richiederà ancora una manciata di
mesi, consentendo finalmente una migliore
attendibilità innanzi ai Revisori
in occasione della rendicontazione
2017.

Tutti argomenti – sottolineano
dal Comune – ampiamente condivisi
nella Commissione consiliare della
settimana scorsa, presso la quale
sono stati avanzati emendamenti volti
anche al superamento di alcuni vizi
contabili e procedurali».
Sempre in riferimento al parere “non
favorevole” sul bilancio consolidato
2016, l’amministrazione comunale
sottolinea come «sarebbe utile chiarire
che la norma cogente prevede
una relazione di mero indirizzo del
collegio dei revisori, ragion per cui
si discute oggi in maniera impropria
di parere ovvero di bocciatura.

Per
materie così delicate si dovrebbe compiere
uno sforzo di maggiore serietà
e più appropriata comunicazione ai
cittadini, che altrimenti rischiano di
non avere la esatta percezione delle
tante valide iniziative messe in campo
ad opera di assessori, consiglieri e
dirigenti tutti. La priorità per ciascuno
– concludono dal Comune è ora
giungere, in maniera partecipata e
trasparente entro breve termine, alla
redazione del Dup, propedeutico alla
redazione del prossimo bilancio di
previsione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche