Cronaca

Non si può imporre la bonifica alla discarica “Vergine”

È questo il principio affermato dal TAR di Lecce


La Provincia di Taranto non può imporre ai proprietari
dei terreni su cui insiste la discarica Vergine la bonifica
delle aree.

È questo il principio affermato dal TAR di Lecce che,
con ordinanza pubblicata nei giorni scorsi, ha accolto il ricorso
proposto dall’avv. Luigi Quinto nell’interesse dei proprietari
avverso il provvedimento con il quale il dirigente del settore
ecologia ed ambiente della Provincia di Taranto aveva imposto
ai proprietari alcuni interventi di bonifica consistenti, tra
l’atro, nella rimozione immediata del percolato.

La decisione
fa seguito ad altra precedente dello stesso Tar che aveva già
annullato un provvedimento del Comune di Taranto che aveva
diffidato i proprietari a porre in essere una serie di adempimenti
per scongiurare i rischi ambientali nell’area dell’impianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche