24 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Gennaio 2021 alle 14:34:27

Cronaca

Otto anni di reclusione per l’ex pm Di Giorgio

La condanna della Cassazione


Otto anni di reclusione per l’ex pubblico ministero Matteo Di Giorgio. È questa la condanna emessa dalla Corte di Cassazione ai danni del magistrato, da tempo sospeso dal servizio. La Cassazione ha di fatto confermato la sentenza d’Appello, fatti salvi quattro anni e mezzo annullati per intervenuta prescrizione in relazione all’episodio della concussione ai proprietari della discoteca Nafoura.

Confermate le condanne d’Appello anche per l’ex sindaco di Castellaneta, Italo D’Alessandro, per Agostino Pepe e per Antonio Vitale. Annullamento, con rinvio alla Corte d’Appello di Salerno, della condanna che era stata inflitta a Francesco Perrone, già comandante dei Vigili Urbani di Castellaneta.

I fatti, come è noto, si riferiscono al condizionamento politico che Di Giorgio avrebbe esercitato a Castellaneta facendo leva sul suo ruolo di magistrato.

Dopo sette anni di processi si conclude così una vicenda giudiziaria tortuosa e amara, visto il coinvolgimento di uno delle toghe più in vista del Palazzo di Giustizia di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche