20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Cronaca

Sorpresi a rubare un quintale di angurie, un arresto ed una denuncia

Decisivo l'intervento dei carabinieri


Sono
stati sorpresi a rubare un
quintale di angurie.

I carabinieri hanno arrestato
un 36enne sorvegliato
speciale e hanno
denunciato un complice.
Sono stati i militari della
Stazione di Ginosa Marina,
a fermare Onofrio Mastromarino
, 36enne, di Massafra,
per aver violato le
prescrizioni imposte dalla
sorveglianza speciale con
obbligo di soggiorno.
Durante un servizio finalizzato
alla prevenzione e
alla repressione dei reati
contro il patrimonio, soprattutto
nelle zone di
campagne, nel transitare
lungo la strada provinciale,
ex SS 580,, hanno notato
un’autovettura con due
persone sospette a bordo
immettersi in una strada
interpoderale che conduce
ad un terreno adibito alla
coltivazione di angurie.

I
carabinieri hanno deciso
di seguirli per sottoporli
ad un controllo. Giunti
in prossimità del terreno
agricolo hanno sorpreso
Mastromarino mentre,
insieme ad un complice,
un 66enne, anch’egli di
Massafra, era intento a
caricare nell’autovettura,
delle angurie appena rubate
dal terreno adiacente.
I due massafresi sono stati
accompagnati in caserma
e, al termine degli accertamenti
di rito, il trentaseienne
è stato dichiarato
in arresto per violazione
delle prescrizioni imposte
dalla sorveglianza speciale
con obbligo di soggiorno
alla quale era sottoposto,
nonché denunciato in stato
di libertà, in concorso
con il 66enne, per il tentato
furto.
Onofrio Mastromarino al
termine delle formalità
di rito, su disposizione
del magistrato di turno, è
stato trasferito nella casa
circondariale del capoluogo
jonico.

La refurtiva è stata recuperata
dai carabinieri e
restituita al proprietario
del terreno che poco prima
era stato preso di mira dai
due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche