31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 14:03:00

Cronaca

​Spacciava mentre era ai domiciliari , arrestato

I carabinieri lo hanno beccato mentre si allontanava dall'abitazione


Sorpreso a spacciare droga
mentre è ai “domiciliari”.

I carabinieri della Stazione di
Ginosa hanno arrestato Vito Paolo
Carrieri, 40enne del posto.
Durante un servizio di prevenzione
e repressione dei reati riguardanti le
sostanze stupefacenti hanno notato un
26enne allontanarsi dall’abitazione di
Carrieri.
I militari lo hanno subito bloccato e
perquisito, Aveva una dose di eroina.
Ritenendo che il tossicodipendente
avesse poco prima acquistato la
dose di droga da Carrieri hanno
deciso di eseguire una perquisizione
nell’abitazione del 40enne.

Durante il controllo hanno rinvenuto
61 grammi di eroina, suddivisi in due
pezzi e in 21 dosi pronte per essere
smerciate, 13 grammi di mannitolo
che è sostanza da taglio e la somma
di 500 euro suddivisa in banconote di
vario taglio.
Al termine degli accertamenti il
26enne è stato segnalato alla prefettura
per uso di stupefacenti, mentre Carrieri
è stato condotto nel carcere di Taranto
così come disposto dal magistrato di
turno.

Sempre i carabinieri durante i controlli
eseguiti nel versante orientale della
provincia hanno arrestato una persona, denunciato a piede libero altre otto e
segnalato alla prefettura tre giovani,
per uso di di droga.

E’ il bilancio di un servizio di controllo
del territorio disposto negli ultimi
giorni dalla Compagnia di Manduria.
Il Nucleo operativo e radiomobile e le
Stazioni dipendenti della Compagnia
di Manduria, nel corso dell’attività, in
esecuzione di ordine per la carcerazione
emesso dalla Procura Generale presso
la Corte d’Appello di Taranto hanno
arrestato un 49enne di Lizzano in
quanto condannato ad espiare quattro
anni e due mesi di reclusione perché
riconosciuto colpevole di detenzione
finalizzata allo spaccio di sostanze
stupefacenti.

Sono stati, inoltre, denunciati in stato
di libertà otto persone: una per guida
senza patente perché mai conseguita;
tre per furto aggravato continuato,
detenzione fini spaccio di sostanze
stupefacenti, estorsione ed istigazione
a delinquere; una per sottrazione o
danneggiamento di cose sottoposte a
sequestro dall’autorità giudiziaria; tre
persone per tentata estorsione. Infine
sxono stati segnalati tre giovani alla
Prefettura poiché trovati in possesso
di sostanze stupefacenti.
Sono stati sequestrati un grammo di
eroina e mezzo grammo di marijuana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche