27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 18:04:17

Cronaca

“Bionde” in auto, scatta l’arresto

Operazione della Finanza sulla Statale 7 Appia


Sequestrati dalla
Guardia di Finanza oltre cento chili
di sigarette di contrabbando.

I militari del Gruppo di Taranto hanno
arrestato il quarantatreenne tarantino
G.M., sorpreso a trasportare in auto
111 chilogrammi di “bionde”.
Nell’ambito dell’attività di controllo
economico del territorio che viene
assicurata quotidianamente dalla
Guardia di Finanza, sono stati
intensificati i servizi di contrasto ai
traffici illeciti, con particolare riguardo
alla recrudescenza del fenomeno del
contrabbando di tabacchi lavorati
esteri.
In tale contesto una pattuglia delle
Fiamme Gialle ha proceduto al
controllo di un’autovettura sulla
statale 7 Appia che collega Taranto a
Brindisi, nei pressi dello svincolo per
Montemesola.
Ai finanzieri del Gruppo di Taranto
non è sfuggita una evidente apprensione
mostrata dal conducente nonché la
particolarità che l’automezzo fosse
notevolmente “appesantito” nella parte
posteriore.

Dopo aver bloccato la macchina ed aver
proceduto all’apertura del bagagliaio i
militari delle Fiamme Gialle hanno
rinvenuto diversi scatoloni di varia
grandezza, contenenti 111 chilogrammi di sigarette delle marche “Regina” e
“D&B”, stecche sprovviste del sigillo
dei Monopoli di Stato.
Sia le sigarette che l’autovettura,
peraltro sprovvista di copertura
assicurativa, sono state sequestrate,
mentr G.M., su disposizione del
magistrato di turno, è stato sottoposto
agli arresti domiciliari per il reato di
contrabbando.
Sono in corso le indagini finalizzate a
risalire ai canali di approvvigionamento
delle sigarette di contrabbando.
Anche se non c’è più il giro di
contrabbando degli anni Ottanta e
Novanta, l’attenzione della Guardia di
Finanza sui traffici illeciti resta alta.

Non c’è un ritorno massiccio ma il
fenomeno esiste ancora, anche se
ridimensionato.
A quanto pare i contrabbandieri si
sono riorganizzati e trasportano piccoli
carichi, perché per legge sotto un certo
quantitativo l’arresto è facoltativo.
Per contrastare il fenomeno la Guardia
di Finanza, esegue mirati controlli
lungo le strade più trafficate del
Tarantino ma anche nei box dei
quartieri ritenuti più a rischio dove
altre volte sono stati rinvenuti dagli
investigatori delle Fiamme Gialle
diversi scatoloni pieni di sigarette di
contrabbando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche