Cronaca

Furto di energia elettrica: una donna finisce ai domiciliari

In azione i carabinieri insieme ai tecnici dell'Enel


I carabinieri arrestano una 30enne rumena
per furto di energia elettrica.

I militari della Stazione
di Pulsano, a conclusione di una mirata attività d’indagine,
grazie alla collaborazione dei tecnici dellasocietà
E- Distribuzione s.p.a. hanno fermato una donna. La
30enne che è stata sottoposta agli arresti domciliari
per altro reato, aveva, attraverso la manomissione del
contatore, allacciato abusivamente l’impianto elettrico
della propria abitazione all’illuminazione pubblica.

La donna è stata arrestata per
furto aggravato di energia elettrica e, su disposizione
dal pm di turno, risottoposta ai domiciliari.

Invece i
carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno
effettuato un servizio di controllo del territorio anche a
Grottaglie, Montemesola, Monteparano, Monteiasi, San
Giorgio Jonico, Carosino e Roccaforzata.
In esecuzione di ordine di carcerazione è stata arrestata
e condottia nella casa circondariale di Taranto una
21enne, di Grottaglie, condannata ad espiare tre anni
e quattro di reclusione perché riconosciuta colpevole
di rapina e furto aggravato. E’ finito ai domiciliari un
40enne, di Martina Franca, condannato ad espiare tre
mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole di
minaccia e lesioni personali
Sono state, infine, denunciate in stato di libertà otto persone
ritenute responsabili di diversi reati: furto, droga,
evasione e ubriachezza molesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche